I medici potrebbero presto avere una nuova opzione per il trattamento dell’insonnia nei pazienti più anziani: lemborexant. Lo suggerisce una nuova ricerca presentata ad Atlanta (USA) in occasione dell’edizione 2019 del convegno dell’American Association for Geriatric Psychiatry (AAGP).