Il ministro della Salute Roberto Speranza al Quirinale per il giuramento al cospetto del Presidente della Repubblica “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione”

Uscendo dal Quirinale ha dichiarato “Il nostro impegno al governo sarà di ridurre le disuguaglianze in questo Paese e mettere al centro la questione sociale che è una questione fondamentale. Questo è un Paese in cui dopo la crisi, ci sono ancora pochi che stanno benissimo che non ce la fanno. Se si dà una mano a quelli che sono rimasti indietro a stare un po’ meglio, tutto il Paese ne può beneficiare”.

Sono tantissimi i messaggi che giungono all’indirizzo mail della nostra redazione (redazione@nursetimes.org) rivolti al neo Ministro della Salute a cui vanno i nostri auguri per un proficuo lavoro.

Tra questi abbiamo voluto dar voce alla mamma di un’infermiera emigrata all’estero che si rivolge a noi per lanciare il suo messaggio al Ministro:

“Caro ministro possiamo fare qualcosa per far rientrare i nostri figli dall’estero? Si pensa sempre alla mobilità, alla graduatoria, ma ai nostri figli che non hanno avuto nessuna possibilità di lavoro nel loro paese, chi ci pensa? Io parlo in qualità di genitore di una infermiera laureata con ottimi voti ma che purtroppo nella nostra regione, la Sicilia per intenderci, non ci sono concorsi nuovi ma solo per mobilità e per chi è già in graduatoria. Non mi sembra giusto; come dovranno rientrare nella propria regione questi ragazzi”

Un appello disperato di una mamma che speriamo arrivi all’attenzione del neo ministro Speranza.

Redazione NurseTimes
L’articolo L’appello disperato della mamma di un’infermiera al Ministro “fate qualcosa per far rientrare i nostri figli dall’estero” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.