La cultura del sollievo, in favore di tutte le persone inguaribili nel fine vita, viene portata in primo piano il 30 maggio.

Promotrice della Giornata del sollievo è la Fondazione Ghirotti, insieme al Ministero della Salute e alla Conferenza delle Regioni. Si ricorda in questo giorno anche la Legge 38/2010, con la quale, per la prima volta, viene garantito in Italia l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore nell’ambito dei Livelli Essenziali di Assistenza.

La Fondazione Sanità e Ricerca, che ha a Roma un Centro di Cure Palliative (hospice, assistenza domiciliare, ambulatorio di terapia del dolore) e uno di Cure per la non autosufficienza (Assistenza Domiciliare Integrata, Servizi per le demenze, Servizi per la Sclerosi Laterale Amiotrofica), con un evento online, ha organizzato per la giornata la presentazione del “Piccolo dizionario della cura”, antologia di poesie e saggi per riflettere sul valore della cura, nel sollievo dalla sofferenza della persona inguaribile. Quarantadue parole diverse affidate ad altrettanti poeti italiani contemporanei, che le hanno interpretate ciascuno a suo modo. Il libro è arricchito da cinque saggi scritti da esperti dei diverse discipline (bioetica, diritto, filosofia, linguistica e sociologia, tra cui l’ex ministro della Salute Renato Balduzzi).

La giornata del sollievo il 30 maggio, in favore delle persone inguaribili
Nursing Up:”Non sospendete gli infermieri che non si vaccinano. Possono fare smartworking”
ICN accogli nuova strategia infermieristica dell’OMS, Kennedy: “gli infermieri sono la linfa vitale dei sistemi sanitari”
Ottiene 130mila euro da un paziente per somministrargli farmaci oncologici salvavita gratuiti
L’Italia non è un paese del terzo mondo, ma gli stipendi si, sono da terzo mondo
L’articolo La giornata del sollievo il 30 maggio, in favore delle persone inguaribili scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.