La Germania ha iniziato una trattativa per l-aquisto di 20 milioni di dosi del vaccino russo anti Covid Sputnik.

 “Per l’intera Unione europea abbiamo a disposizione 50 milioni di dosi. La Germania ha già avviato una trattativa con noi e potremmo fornirle 20 milioni di dosi tra luglio e settembre. Il resto potrebbe andare all’Italia e ad altre nazioni”. Lo ha detto Kirill Dmitriev, ceo di Rdif, il Fondo sovrano russo che produce il vaccino Sputnik.

“Il ministero della Salute tedesco ha annunciato che la Germania ha iniziato una trattativa diretta con noi. C’è un contratto d’acquisto in stato avanzato: abbiamo avuto nei giorni scorsi una video conferenza con loro e abbiamo parlato della possibilità di fornire loro le 20 milioni di dosi tra luglio e settembre“, ha dichiarato Dmitriev nell’intervista.

Inoltre, “c’è una buona intesa con l’Italia, il governo italiano e il premier Draghi: sono molto equilibrati”, ha aggiunto. Inoltre, ha ricordato che Draghi ha detto che “vuole che lo Sputnik venga prima approvato dall’Ema”.

“Penso che molti italiani capiscano perché si cerchi di attaccare lo Sputnik: ci sono grandi interessi commerciali che cercano di impedire che questo vaccino venga utilizzato in Italia e in Europa”, ha concluso.

Nursing Up, Vaccini in farmacia: “Ci saremmo aspettati una presa di posizione della FNOPI”
Il Direttivo dell’Associazione Avvocatura Degli Infermieri querela la FNOPI
Corso FAD gratuito 50 crediti ECM “L’importanza delle vaccinazioni di richiamo per la salute pubblica”
La Germania tratta per Sputnik, 20 mln dosi da luglio
Long Covid, proposte di istituzioni e comunità scientifica al webinar dell’associazione Dossetti
Fonte: Ansa
L’articolo La Germania tratta per Sputnik, 20 mln dosi da luglio scritto da Cristiana Toscano è online su Nurse Times.