Il parlamento francese ha approvato una legge nelle prime ore di oggi lunedì che richiede pass speciali per tutti i ristoranti e i viaggi nazionali e impone le vaccinazioni per tutti gli operatori sanitari.

Nonostante le proteste di pizza di questi giorni, il presidente Emmanuel Macron e il suo governo affermano che queste misure sono necessarie per proteggere le popolazioni vulnerabili e gli ospedali, oltre che per evitare nuovi lockdown. 

La legge impone a tutti i lavoratori del settore sanitario di iniziare a vaccinarsi entro il 15 settembre, pena la sospensione.

È richiesto anche un “pass sanitario” per entrare in tutti i ristoranti, treni, aerei e altri luoghi pubblici. Inizialmente si applicherà a tutti gli adulti, a partire dal 30 settembre anche ai ragazzi di età superiore ai 12 anni.

Per ottenere il pass, i cittadini francesi dovranno attestare di essere completamente vaccinate, mostrare un tampone negativo recente o di essere recentemente guarite dal virus.

Saranno accettati documenti cartacei o digitali. La legge afferma che un decreto del governo delineerà come gestire i documenti di vaccinazione di altri paesi.

Le nuove regole potranno essere applicate fino al 15 novembre, a seconda della situazione pandemica.

Redazione Nurse Times

Vaccino anti-Covid in gravidanza: le rassicurazioni Sigo per le future mamme
Ragusa, bimba sofferente e spaventata in ospedale: le infermiere giocano con lei e la calmano
Case di comunità, Fnomceo: “Senza investimenti sui professionisti non si migliora il sistema”
Coronavirus, via libera Ema a vaccino Moderna per adolescenti tra 12 e 17 anni
Coronavirus, Iss: “69% di morti tra over 80 non vaccinati nell’ultimo mese”
L’articolo La Francia approva il Pass sanitario: obbligo vaccino per infermieri e medici scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.