NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano divenuto punto di riferimento per tutte le professioni sanitarie

Sono numerose le tesi di laurea che arricchiscono il nostro progetto editoriale denominato NeXT che permette ai neolaureati in medicina, infermieristica e a tutti i professionisti della sanità di poter pubblicare la propria tesi di laurea sul nostro portale (redazione@nursetimes.org). 

Ogni pubblicazione su NurseTimes è spendibile nei concorsi e avvisi pubblici.

Riceviamo la tesi sperimentale della dott.ssa Carofiglio Annamaria, dissertata presso l’Università Degli Studi di Bari.

Gentile Direttore di NurseTimes,

propongo ai suoi lettori il mio personale elaborato di tesi sperimentale sul tema del ‘Patient Blood Management Nurse’ basato un uno studio osservazionale e conoscitivo.

ABSTRACT

Il presente elaborato di tesi ha lo scopo  di valutare il ruolo infermieristico in ambito trasfusionale basandosi sull’adozione del protocollo vigente nell’azienda ospedaliero universitaria del Policlinico di Bari, redatto dagli affari generali con deliberazione del direttore generale n. 0825 del 03 Giugno 2015. Ci si prefissa inoltre, di  valutare la conoscenza della figura del Patient Blood Management Nurse (PBMN) e l’impiego di questa figura professionale nella pratica clinica.

L’obiettivo è quello di porre all’attenzione dei coordinatori infermieristici, infermieri e studenti del Cdl in infermieristica  un questionario conoscitivo per comprendere l’esperienza  in ambito trasfusionale e  ed eventuali limiti esistenti e relativi alla pratica clinica, considerando l’introduzione della figura del Patient blood Management Nurse.

Lo studio, difatti, si pone come target generale quello di valutare la necessità di inserimento nei reparti con ampio impiego trasfusionale, di una figura completamente dedicata con il fine di potenziare l’assistenza infermieristica personalizzata con l’introduzione della nuova figura nonché il sopracitato ‘Patient blood management nurse’  (PBMN).

Il PBMN svolge un ruolo importante nell’attuazione delle tecniche multidisciplinari relative  alla gestione del sangue del paziente; si tratta di una figura che conosce la best practice e le evidenze scientifiche in tema di medicina trasfusionale e trova un applicazione pratica per la riduzione dell’uso trasfusionale e la somministrazione di trasfusioni ematiche in modo sicuro, avvalendosi quando possibile di tecniche alternative.

Lo studio sperimentale si basa sulla compilazione di un questionario che considera 5 item riferiti all’anagrafica ed esperienza lavorativa e 13 item riferiti all’ambito trasfusionale e all’oggetto della ricerca ossia il PBMN.

Il campione della ricerca è  costituito da un numero di 115 persone, tra infermieri e studenti dell’azienda ospedaliero universitaria Policlinico di Bari,  che hanno dato esito positivo ritenendo  proficua l’introduzione della nuova figura infermieristica del ‘Patient blood management nurse’ con  il fine di innovare e migliorare il nursing  ospedaliero e la gestione trasfusionale passando da un approccio emocomponente-centrico ad uno paziente-centrico.

Redazione NurseTimes

Allegato

Tesi: “Indagine conoscitiva sul Patient Blood Management Nurse e sull’ambito trasfusionale”

Muore a 40 anni Antonella Drago, infermiera dell’ospedale Versilia
Tragedia di Ravanusa: anche un’infermiera al 9° mese di gravidanza tra i dispersi
Corso Fad Ecm (35 Crediti) gratuito per infermieri e infermieri pediatrici 
La dott.ssa Carofiglio presenta un’indagine conoscitiva sul Patient Blood Management Nurse e sull’ambito trasfusionale
La dott.ssa Maiori presenta la tesi sull’assistenza al paziente urostomizzato in seguito ad intervento di cistectomia radicale
L’articolo La dott.ssa Carofiglio presenta un’indagine conoscitiva sul Patient Blood Management Nurse e sull’ambito trasfusionale scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.