Sale l’incidenza del Covid tra i bimbi tra 0-9 anni. Entro 5 mesi la protezione del vaccino al 92,7%, poi all’82,6%

Sono 28.064 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute.

Ieri erano stati 28.632.

Sono 123 le vittime in un giorno, ieri erano state 120. Sono 697.740 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 669.160. Il tasso di positività è al 4%, stabile rispetto al 4,3% di ieri. Sono 953 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 30 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 95. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 7.576, ovvero 56 in più rispetto a ieri.

Sono 347.472 gli attualmente positivi al Covid in Italia, secondo i dati del ministero della salute, 15.504 in più rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia i casi totali sono 5.364.852, i morti 135.544. I dimessi e i guariti sono invece 4.881.836, con un incremento di 12.430 rispetto a ieri.

Analizzando il tasso di decesso nella fascia di età over80 nel periodo 22 ottobre-21 novembre, nei non vaccinati (153 per 100.000) è circa otto volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo entro i 150 giorni (18 per 100.000) e 45 volte più alto rispetto ai vaccinati con dose aggiuntiva/booster (3 per 100.000). Lo evidenzia il report esteso dell’Istituto Superiore di Sanità, che integra il monitoraggio settimanale. Il report evidenzia inoltre che dopo 150 giorni dal completamento del ciclo vaccinale “l’efficacia del vaccino nel prevenire la malattia, sia nella forma sintomatica che asintomatica, scende dal 73% a 35%”. 

Sale l’incidenza di casi Covid-19 nelle fasce di età 0-9 anni e 10-19 anni. Nell’ultima settimana l’incidenza ha raggiunto i 317 casi per 100mila per la fascia 0-9 anni (contro i 275 casi della scorsa settimana). Nella fascia 10-19 anni l’incidenza è salita invece a 296 casi. Il dato è contenuto nel Report esteso dell’Istituto superiore di sanità, che integra il monitoraggio settimanale sul Covid. Nelle fasce di età 30-39 e 40-49 anni l’incidenza sale a valori compresi tra 200 e 250 casi per 100.000 abitanti e solo nelle fasce di età sopra 80 anni nell’ultima settimana l’incidenza rimane compresa tra i 50 e i 100 casi per 100.000.

L’efficacia del vaccino contro la malattia severa Covid-19 nei vaccinati da meno di 5 mesi, ovvero 150 giorni, “è al 92,7%, e cala a 82,6% nei vaccinati da più di 150 giorni”. Inoltre, “l’efficacia nel prevenire diagnosi e malattia severa sale al 75,5% e al 93,4% nei vaccinati con dose aggiuntiva”. Lo evidenzia il Report esteso dell’Istituto superiore di sanità (Iss), che integra il monitoraggio settimanale sul Covid. “Oggi noi supereremo i 105 milioni di dosi di vaccino somministrate e questo può avvenire perchè nel nostro Paese c’è un grande Servizio sanitario nazionale, capillare, che spesso purtroppo manca in tante aree del mondo”. Lo ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla presentazione dell’edizione 2021 de Il Corriere della salute migranti. Donare i vaccini ai paesi in via di sviluppo “è fondamentale: l’Italia ha 50 mln di dosi donate e impegni di donazione e saliremo ancora nelle prossime settimane. Ma donare ma non basta: noi paesi più forti dobbiamo aiutare quelli più deboli anche a organizzare le campagne; dobbiamo trasferire l’organizzazione della campagna, la formazione delle risorse umane, la rete logistico-organizzativa. Questo è un grande tema e la vera sfida della comunità internazionale”. La variante Omicron è “una nuova insidia. In Italia i numeri sono ancora limitati ma in queste ore il ministero della Salute ha deciso che nella giornata di lunedì si farà una nuova flash survey, ovvero una nuova verifica della prevalenza delle diverse varianti nel Paese perchè è fondamentale capire quanto sta crescendo la Omicron e con che ritmo rispetto all’andamento epidemiologico”. Lo ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo alla presentazione dell’edizione 2021 de Il Corriere della salute migranti. Inviato da iPhone
L’articolo ISS: tasso di mortalità nei NoVax 45 volte più alto di chi ha fatto la terza dose di vaccino contro il Covid-19 scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.