Servirà a stabilirne l’efficacia. Vi partecipano 6mila perone, tra cui 150 membri dello staff medico.

Prende il via oggi, allo Sheba Medical Center di Tel Hashomer, in Israele, uno studio sull’efficacia di una quarta dose di vaccino anti-Covid. Il progetto vede la partecipazione di in 6mila persone, tra cui 150 membri dello staff medico, ai quali sarà somministrato un nuovo richiamo. Primo del suo genere al mondo, tale sperimentazione è condotta in collaborazione col ministero della Salute ed è stata approvata da un panel di esperti governativi.

“Lo studio testerà l’efficacia di una quarta dose di vaccino sui livelli di anticorpi, la prevenzione dal contagio e un controllo della sua sicurezza – ha spiegato la professoressa Gili Regev-Yochay,dello Sheba Medical Center di Tel Aviv –. Ci si aspetta che questo studio faccia luce sul vantaggio ulteriore di somministrare una quarta dose e ci porti a capire se e a chi valga la pena somministrarla”.

Intanto il ministero della sanità ha ridotto oggi il lasso di tempo minimo che deve intercorrere fra la somministrazione della seconda dose di vaccino Pfizer e la terza, ossia il ‘booster’ a soli tre mesi.

Redazione Nurse Times

Tumori: possibili speranze da un dispositivo a ultrasuoni
Andropausa: un mito da sfatare
Variante Omicron: servono nuovi vaccini e trattamenti?
Israele, al via studio su quarta dose di vaccino anti-Covid
L’infermiere di Famiglia tra Passato, Presente e Futuro
L’articolo Israele, al via studio su quarta dose di vaccino anti-Covid scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!