La durata di somministrazione di un regime di trattamento a base di antibiotici, utilizzato per trattare un’infezione a carico delle basse vie respiratorie, potrebbe essere ridotta grazie all’impiego di un algoritmo basato sui livelli di pro-calcitonina. E’ quanto sembra dimostrare uno studio Usa, recentemente pubblicato su Open Forum Infectious Diseases, che avvalora la possibilità di ridurre il ricorso inappropriato all’antibioticoterapia nel trattamento di queste infezioni, contrastando il crescente fenomeno dell’antibioticoresistenza.