Il 2021 volge al termine e tra poche ore il nuovo anno si anteporrà al vecchio ma nel pratico, quali sono le aspettative, i bilanci, i sogni, le emozioni le paure  e i buoni auspici per il 2022? Lo abbiamo chiesto ad alcuni operatori sanitari dell’Azienda-Ospedaliera-Universitaria del Policlinico di Bari e dell’Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII.

“In questi ultimi anni la vita ci ha messo a dura prova di fronte a questa pandemia ,ma noi infermieri sappiamo che non bisogna mai perdere la speranza e non mollare. Il 2022 auspico sia l’anno della rinascita“

Annamaria Caporusso “Infermiera”.

“Sarà pure utopia sognare ma il mio augurio resta un mondo senza poveri e malattia. Buon Anno“

Domenico Cirasole “Infermiere”

“I volontari…. Una mano sempre tesa x chi la urla o la cerca in silenzio. Con l’augurio che la vostra/nostra forza sia luce fioca nel cammino di qualcun altro…buone feste a tutto il creato“

Anna Ottaviano “OSS”

“Stiamo giungendo alla fine di quest’anno: ognuno di noi tirerà le somme di quello che ha costruito, di quello lo ha segnato di più,  di ciò che si lascia alle spalle. Una cosa però è certa..lo stesso sentimento di inquietudine per un futuro incerto e la speranza di qualcosa di migliore ha accomunato i pensieri di tanti di noi, dei nostri cari pazienti, dei nostri familiari, degli adolescenti di oggi trovatisi a brancolare nel buio, sofferenti ma vogliosi di farcela…

Il 2021 ci ha insegnato a rimanere vigili, a non dare nulla per scontato; ci ha permesso di guardarci dentro come esseri umani che hanno condiviso un momento difficile ma che insieme, ancora una volta, hanno trovato la forza di reagire a questo nemico comune.

Quello che spero è che nel 2022 quello stesso sentimento di solidarietà presente nell’anno passato, non vada perduto anzi, che si rafforzi sempre

Alessandra Venticaldi  “Oss”

“Un 2021 ricco di emozioni, la paura del Covid, i timori sui vaccini , la fatica di dover recuperare tutto quello che la pandemia aveva fermato, la stanchezza, i sorrisi per chi c’è la fatta, la gratitudine dei pazienti, la collaborazione ! Sicuramente un anno da ricordare ! Auguro a tutti i colleghi di poter lavorare sempre con lo stesso entusiasmo e di non perdere mai il sorriso! Buon 2022”

Florinda Coviello “Infermiera”

“Siamo giunti a questo fine anno, un 2021 un po’ inusuale.

Quante storie potrebbe raccontare la nostra professione di Operatore Socio-Sanitario.

Oggi mi sento figlia del Policlinico di Bari facente parte dell’organico della Clinica malattia Infettive Covid e mai come quest’anno la nostra professione è stata ritenuta importante e fondamentale. Ci siamo impegnati quasi oltre il rispetto dei nostri limiti e delle nostre forze. Tutti insieme, al nostro direttore, ai nostri infermieri, ai nostri pulitori, ai sanificatori, alla Fials che ci ha sempre sostenuto, agli addetti alla cucina alla nostra mitica coordinatrice ed infine ai nostri meravigliosi Medici che hanno saputo far sì che il nostro baricentro emozionale rimanesse ben saldo ed in asse.

I sacrifici sono stati tanti, ma credo che l’obiettivo sia stato ampliamente raggiunto.

“Noi OSS, siamo entrati al Policlinico di Bari in punta di piedi, ci siamo fatti conoscere e siamo diventati indispensabili nell’Equipe multidisciplinare che compone l’assistenza al paziente, ognuno con le sue Skills.

C’è ancora tanta strada da percorrere ma siamo speranzosi che tutto piano piano sara’ fatto.

Allora, cercando di non rimanere incastrata tra le ovvietà degli auguri, desidero che questo Nuovo Anno 2022 sia di riflessione, di ripartenza e di un impegno che si rinnovi ogni giorno.

E Poi Diciamolo….Siamo una Squadra Fortissima!!!

Buon Anno a NOI”

Patrizia Pagano “Oss”

“Lloyd, mi chiedevo cosa fosse quel pendio… Credo sia una delle salite dell’ansia, Sir e sai anche dove conduce? Alcune portano a un picco di produttività, altre al culmine della paranoia, Sir non sono mai riuscito distinguere una dall’altra, Lloyd… Spesso ciò che fa la differenza non è il tipo di salita, ma come la si affronta, Sir…Gambe in spalla, Lloyd…. con piacere, Sir “ Vita con Lloyd

Non bisogna arrendersi mai… Affrontare e abbracciare la sofferenza con amore… Noi dei reparti COVID lo facciamo… auguro buon anno a tutti con la speranza che tutti possano avere salute…

Filly “OSS”

“Vivere è ricominciare …con nuove sfide da affrontare. Possa, il nuovo anno, donarci Fede ,Forza, Amore e Sogni. Buon anno!“

Maria Luisa Busco “Oss”

“Perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te…..”Una poesia che mettiamo in pratica tutti i giorni. Un augurio speciale ad esseri speciali.

Vincenza Borrelli “ OSS del PS”

“Buon anno alle tute bianche, uomini e donne, invisibili ma reali, che vestono ogni giorno l’abito della speranza. Il mio augurio è dedicato a loro, eroi silenziosi ed umani.

Grazie amici. Buon 2022“.

Dr.ssa Emilia A. Albenzio

“Da quasi due anni abbiamo imparato a convivere con questo nemico invisibile che ha condizionato le nostre vite.

La Pandemia ci ha insegnato a non dare per scontato le piccole cose della vita, ad esempio un semplice abbraccio, una stretta di mano e quanto di simile, ora ci viene meno per proteggere noi e gli altri. In questa pandemia il mio pensiero va a tutti i colleghi e a tutti i sofferenti, nella dolce speranza che il 2022 possa farci vedere quella luce che ci doni una nuova alba e tutto questo possa essere giorno, un lontano ricordo.

Spero che nel 2022 il nostro servizio sanitario regionale si arricchisca di nuove assunzioni di Oss dalla graduatoria del concorso di Foggia, di nuovi Infermieri dalla graduatoria dell’ultimo concorso regionale, di tutte quelle figure delle professioni sanitarie come i preziosi tecnici sanitari di radiologia medica, operosi ma a volte poco visibili.

Auguri a tutti di accogliere l’anno nuovo con tutti i sogni e durante esso di poterne realizzare la maggior parte, in questo cammino….Il dono prezioso della Vita che il Signore ci ha donato.

Gianfranco Oliveri OSS

31 dicembre 2021: bilancio fallimentare per gli infermieri e per il sistema salute
Infermieri e Oss “Dal Policlinico di Bari messaggi di speranza”
La dott.ssa Di Leno presenta la tesi infermieristica “L’ossigenazione del paziente covid-19: analisi delle variabili”
Il dott. Romano presenta la tesi “L’infermiere di famiglia e di comunità e l’educazione alla corretta informazione”
FFP2 contingentate e tamponi negati. La vergogna a Milano a due anni dall’inizio della pandemia 
L’articolo Infermieri e Oss “Dal Policlinico di Bari messaggi di speranza” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.