Un originale albero di Natale è stato allestito in Romania grazie al riutilizzo di oltre 19mila fiale vuole di vaccino. L’iniziativa è stata realizzata per sollecitare la popolazione a farsi immunizzare, almeno con la prima dose.

La Romania, infatti, è tra i paesi con meno vaccinati e più morti d’Europa causati dalla quarta ondata. L’albero di Natale a tema Covid ha un’altezza di 3 metri e un’apertura di 2,2 metri, posizionato a Bucarest presso il Palazzo dei bambini, che è anche adibito a centro vaccinale.

È composto da fiale di Pfizer e Moderna, mentre la scatola per depositare i regali è stata realizzata con dosi di Johnson&Johnson. Non si tratta però di un’idea recente: infermieri e medici hanno infatti iniziato a raccogliere le confezioni dei vaccini a partire dal mese di marzo, collezionandone decine di migliaia.

Da diverse settimane il Governo sta inserendo nel Paese svariate iniziative per aumentare le somministrazioni di vaccino, ma nonostante l’incremento dei decessi la risposta dei romeni è stata piuttosto modesta, con solo 7,5 milioni di cittadini dei 19 milioni di abitanti complessivi ad essersi completamente vaccinati.

Dott. Simone Gussoni
L’articolo Infermieri e medici decorano l’albero di Natale con le confezioni dei vaccini per spronare i NoVax scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.