A farne le spese questa volta un infermiere in servizio presso il pronto soccorso. Il fatto è accaduto al Vecchio Pellegrini di Napoli.

Lo rivela l’Associazione “Nessuno tocchi Ippocrate”, che riporta anche il numero delle aggressioni nel 2022: ben 29 nei confronti del personale sanitario.

Un infermiere, poco prima della mezzanotte, è stato prima insultato e poi preso per il collo da un paziente positivo al covid.

Motivo della aggressione: l’infermiere avrebbe impedito al paziente di mangiare una pizza nei locali del pronto soccorso.

“Ancora insufficienti, in certi casi assenti, le misure di prevenzione nei confronti delle quotidiane aggressioni al personale sanitario nella città di Napoli, chiediamo l’intervento incisivo dei sindacati e l’attenzione della prefettura affinché Napoli, come tutta Italia, non sia teatro di queste scene di ordinaria follia. È inconcepibile che un paziente covid positivo entri nei locali del pronto soccorso facendo come se fosse a casa sua, addirittura consumando una pizza!”

Questo il commento del Presidente di NTI dott. Manuel Ruggiero.

Quella delle aggressioni è diventata ormai un’emergenza nazionale che andrebbe affrontato con più incisività.

Redazione Nurse Times

Infermiere aggredito dal paziente positivo che gli impedisce di mangiare la pizza in P.S.
Terremoto all’Ordine dei Medici Roma: AADOSS procede al commissariamento per corruzione
Sanità. AISF – Presentate le nuove linee guida per la steatosi epatica non alcolica (NAFLD) 
Emergenza infermieri in Italia: proposte di ripresa e sviluppo della professione
Audizione Fnopi in Commissione d’inchiesta sul femminicidio al Senato: 5 proposte per contenere la violenza di genere
L’articolo Infermiere aggredito dal paziente positivo che gli impedisce di mangiare la pizza in P.S. scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.