La Segreteria territoriale della Fials di Imola denuncia la grave aggressione contro le operatrici della portineria

Questa mattina un fatto grave e potenzialmente pericoloso per la salute degli operatori di portineria dell’ospedale di Imola che solo per caso non ha causato lesioni a chi si trovava dall’altra parte della vetrata.

Un utente, noto per l’abitudinaria costanza in queste azioni, andando in escandescenze ha preso a pugni la vetrata che separa operatrici ed utenti mandandola in frantumi.

“Da anni il Sindacato FIALS insieme ai dipendenti della portineria e del check point denunciano la scarsa attenzione sulla sicurezza e le protezioni del gabbiotto – continua la nota – chiedendone la messa in sicurezza con vetri anti-aggressione proprio contro il perpetrarsi di situazioni simili, utile anche un sistema di video sorveglianza e il posto di polizia sulle 24 ore.

Come Sindacato Autonomo maggiormente rappresentativo in AUSL esprimiamo solidarietà alle operatrici aggredite che in questo momento vivono attimi di paura e stress e rivendichiamo nei confronti dell’azienda che temi come la sicurezza, monitoraggio e prevenzione delle aggressioni verso il personale, vengano presi in considerazione e discussi sui tavoli di confronto sindacale e che sopratutto vengano attenzionati al più presto”, concludono dalla segreteria Fials.

Redazione NurseTimes

Impetigine: sintomi, cause, diagnosi e terapia
Imola: aggressione alle operatrici della portineria. La denuncia della Fials
Filmate infermiere e oss sotto la doccia con una microcamera nascosta
Rsa Sandro Pertini: lavoratori lasciati senza stipendi e tredicesima sottoposti a turni di 14 ore no-stop. Interviene la Fials
Concorso Infermieri ASST Rhodense: 40 posti a tempo indeterminato, gruppo Telegram e corso di formazione gratuito
L’articolo Imola: aggressione alle operatrici della portineria. La denuncia della Fials scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.