Una terapia precoce con statine – entro 48 ore dal ricovero ospedaliero di pazienti con infarto miocardico acuto (IMA) naïve alle statine – ha ridotto gli esiti clinici a lungo termine rispetto a un inizio più tardivo della terapia statinica. È l’esito di uno studio pubblicato online sul “Korean Circulation Journal”.