Riceviamo e pubblichiamo il comunicato del movimento del personale sanitario “Idonei graduatorie sanitarie Calabria” che attraverso la propria pagina Facebook fanno arrivare al Ministro della Salute Speranza tutta la loro delusione per l’annuncio dell’emendamento in favore dei precari (Vedi articolo)

“Oggi 7/12/2019 l’emendamento sposta i termini della legge Madia al 30 giugno 2019 che stabilizzerà così tutti i lavoratori precari che hanno raggiunto entro quella data i 36 mesi. Siamo delusi dalle parole del ministro Speranza, con questo emendamento si affossano le speranze degli idonei delle graduatorie.

In Calabria sono presenti tante Graduatorie di tante figure sanitarie, da settembre abbiamo assistito all’illegalità pura dove il commissario ad acta, messo apposta dal governo nazionale, si è reso complice degli affari sporchi che hanno portato a questa decisione: stabilizzare il personale precario, la giustificazione è la carenza di personale e scongiurare il taglio dei posti letto ma abbiamo capito che sono tutte scuse perché fino al 30 settembre tutti richiedevano personale, il primo di ottobre la struttura commissariale emana il DCA 135 dando alla nostra regione 429 assunzioni, solo Asp Vibo Valentia ha assunto 43 figure oss da DCA dalla propria Graduatoria e poi solo alcuni medici sono stato reclutati da questo DCA lasciando così posti che potevano essere occupati con lo scorrimento Graduatorie.

Abbiamo visto che l’ospedale di Cosenza in balia della situazione Precari cooperative vuole portare a termine il proprio Concorso Oss e anche il policlinico Materdomini vuole portare avanti il concorso Infermieri e Oss fregandosene altamente che ci sono in Calabria oltre 300 Infermieri e oltre 400 Oss, in una regione Commissariata e in piano di rientro indire nuovi Concorsi non è certo la situazione ideale.

In tutto questo il commissario ad acta non fa valere la propria posizione anzi si è seduto al tavolo del dipartimento tutela della salute della regione Calabria facendosi “strattonare” dalla parte della cattiva gestione delle politiche sanitarie, siamo profondamente DELUSI da questo suo comportamento e chiediamo a gran VOCE al ministro Speranza il sollevamento dall’incarico per palese incapacità nel dirigere le situazioni della nostra sanità.

Abbiamo assistito a tanti fenomeni di ILLEGALITÀ, è stata fatta una legge regionale salva Precari finita nel dimenticatoio per palese incostituzionalità, abbiamo assistito ad atti di TERRORISMO dove un gruppo di lavoratori Precari già licenziati dopo aver fatto 48 mesi, hanno portato benzina in un luogo pubblico creando caos e disordini, ora leggiamo di questo emendamento che può creare un precedente assurdo e spezzare le ali a chi a superato un concorso stroncando definitivamente poi ogni possibilità di entrare nel mondo del lavoro.

Siamo disgustati da tutto ciò noi IDONEI GRADUATORIE SANITARIE e per questo chiediamo Giustizia e vogliamo in primis lo scorrimento di tutte le graduatorie sanitarie Calabresi così da poter soccombere alla carenza di personale e ribadiamo al Ministro della salute Speranza di sollevare dal suo incarico il commissario ad acta perché ormai sta mangiando nel tavolo della mala politica Calabrese. SCORRIMENTO DELLE GRADUATORIE E PREPARARE I FABBISOGNI ENTRO IL 31 DICEMBRE PER POTER ASSUMERE CHI HA SUPERATO UN CONCORSO, Invece ora con questo emendamento e stato premiato chi ha usato la BENZINA”.

Redazione Nurse Times
L’articolo Il movimento degli “Idonei graduatorie sanitarie Calabria” delusi dal Ministro Speranza scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.