Il Consiglio dei ministri, dopo una riunione durata due ore, ha approvato all’unanimità il nuovo decreto anti-Covid che contiene un’ulteriore stretta per arginare la variante Omicron.

Il governo ha approvato all’unanimità un nuovo decreto con misure per il contenimento della pandemia di Covid, che vede numeri di casi e di decessi in costante ascesa a causa dell’impatto della variante Omicron. I provvedimenti di oggi «vogliono preservare il buon funzionamento delle strutture ospedaliere e, allo stesso tempo, mantenere aperte le scuole e le attività economiche», ha detto il premier Mario Draghi. «Vogliamo frenare la crescita della curva dei contagi e spingere gli italiani che ancora non si sono vaccinati a farlo. Interveniamo in particolare sulle classi di età che sono più a rischio di ospedalizzazione per ridurre la pressione sugli ospedali e salvare vite».

Dopo una discussione durata 2 ore e mezzo, il governo ha deciso di varare l’obbligo di vaccinazione per gli over 50. Per i lavoratori, il sistema di controllo dell’obbligo vaccinale – hanno chiarito fonti di Palazzo Chigi — è il super green pass (che viene dato a chi è vaccinato o guarito dal Covid).

Nel decreto si legge che l’obbligo vaccinale si applica a tutti i residenti in Italia, anche cittadini europei e stranieri, e prevede eccezioni per casi di «accertato pericolo per la salute, in relazione a specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal medico vaccinatore».

Con il provvedimento viene introdotto l’obbligo di vaccino per gli over 50 ed esteso il Super Green pass a diverse categorie e attività. Per accedere ai servizi – dai negozi alle banche, dai parrucchieri agli estetisti – servirà il certificato verde base.

Redazione Nurse Times

Fonte: Corriere
L’articolo Il Governo italiano ha approvato all’unanimità l’obbligo vaccinale per tutti gli over 50 scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!