NurseTimes è l’unica Testata Giornalistica Sanitaria Italiana (Reg. Trib. Bari n. 4 del 31/03/2015) gestita da Infermieri, quotidiano divenuto punto di riferimento per tutte le professioni sanitarie

Sono numerose le tesi di laurea che arricchiscono il nostro progetto editoriale denominato NeXT che permette ai neolaureati in medicina, infermieristica e a tutti i professionisti della sanità di poter pubblicare la propria tesi di laurea sul nostro portale (redazione@nursetimes.org). 

Ogni pubblicazione su NurseTimes è spendibile nei concorsi e avvisi pubblici.

Riceviamo la tesi sperimentale del dott. Marco Dell’anna, laureatosi presso l’Università degli Studi di Tor Vergata.

ABSTRACT

La tesi è stata strutturata come una revisione della letteratura e si pone come scopo quello di verificare l’efficacia del plasma ricco di piastrine impiegato nel trattamento dell’ulcera del piede diabetico.

Nel primo capitolo è introdotta la definizione di diabete andando ad illustrare le differenti complicanze, in particolare neuropatia e arteriopatia. Sempre nel primo capitolo vengono trattati inoltre i fattori di rischio e la diffusione di questa malattia metabolica, introducendo anche la definizione del piede diabetico e la sua diffusione. Il primo capitolo dunque, risulta essere necessario per introdurre il secondo, all’ interno del quale viene trattata la complicanza più diffusa del piede diabetico, l’ulcera.

Il secondo capitolo infatti è incentrato sulla spiegazione di quest’ultima; inizialmente trattata da un punto di vista generale e successivamente nello specifico, andando a differenziare le tipologie di piede diabetico e le loro cause.

Questo capitolo termina poi con la classificazione delle ulcere e l’igiene del piede diabetico.

Al termine del secondo capitolo si introduce la gestione infermieristica dell’ulcera la quale verrà approfondita nel capitolo successivo ovvero il terzo.

Il terzo capitolo dunque, si focalizza sul ruolo dell’infermiere nella gestione dell’ulcera espletando il processo assistenziale inerente al trattamento e ai differenti approcci.

Poiché il trattamento dell’ulcera risulta complesso e difficoltoso, gli infermieri sempre più sono rivolti a testare nuovi approcci e tipologie di trattamento come l’uso del plasma ricco di piastrine per il trattamento dell’ulcera del piede diabetico.

Da qui la necessità di condurre lo studio esposto nel capitolo 4.

Dalla revisione della letteratura emerge che l’utilizzo del plasma ricco di piastrine, risulta essere una delle migliori alternative per il trattamento dell’ulcera. Negli studi analizzati infatti, si nota un miglioramento statisticamente significativo tale per cui se ne consiglia l’uso.

Marco Dell’anna

Tesi “L’utilizzo di plasma ricco di piastrine per ridurre il tempo di guarigione dell’ulcera del piede diabetico”

Gentile infermiera, tra qualche anno vedrete riconosciuto il vostro contributo con uno stipendio adeguato
Il dott. Dell’anna presenta la tesi “L’utilizzo di plasma ricco di piastrine per ridurre il tempo di guarigione dell’ulcera del piede diabetico”
Appello AME: “Servono più endocrinologi per emergenze post-Covid”
Milano: i No Vax “multano” le auto in sosta per sensibilizzare la popolazione a non vaccinarsi
Ernia ombelicale: conosciamola meglio
L’articolo Il dott. Dell’anna presenta la tesi “L’utilizzo di plasma ricco di piastrine per ridurre il tempo di guarigione dell’ulcera del piede diabetico” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.

Facebook Notice for EU! You need to login to view and post FB Comments!