Nello studio COAPT, i pazienti con insufficienza cardiaca (HF) sintomatica e rigurgito mitralico (MR) severo/moderato-severo si sono sentiti meglio, con punteggi di qualità della vita (QoL) più elevati, se trattati con MitraClip in aggiunta alle cure standard piuttosto che con la sola terapia standard. È quanto dimostrano i nuovi risultati del trial, presentati a New Orleans, nel corso delle sessioni scientifiche 2019 dell’American College of Cardiology (ACC), e pubblicati contemporaneamente online sul “Journal of American College of Cardiology” (JACC).