Qualche giorno fa l’applicazione VerificaC19, se scaricata su un dispositivo nuovo, non riconosceva i certificati validi.

Come rivelato dal portale Dday, qualche giorno fa VerificaC19, l’app del ministero della Salute che scansiona i Green Pass per verificarne la validità, non funzionava correttamente. Un problema di non poco conto, considerato l’obbligo della certificazione sui posti di lavoro e per accedere, ad esempio, ai ristoranti al chiuso. Se installata su un telefonino Android o su un iPhone nuovi, infatti, non riconosceva come validi i certificati che lo sono, considerandoli scaduti. Scansione okay, invece, per i dispositivi con l’applicazione già installata in precedenza.

“L’applicazione deve connettersi alla rete almeno una volta per essere utilizzata”. Questo il messaggio restituito dall’app, che rilevava dunque un errore (per i dispositivi Android) o l’impossibilità di connettersi ai server Sogei (nel caso degli iPhone). Dopo le prime segnalazioni su Twitter, il ministero della Salute si è attivato per risolvere la problematica e ha poi informato il portale Dday che “il problema all’infrastruttura, causato da un aggiornamento, è stato risolto”.

Redazione Nurse Times

Green Pass, inconvenienti con l’app che verifica la validità. Ministero Salute: “Problema risolto”
Coronavirus, Locatelli: “Si potrebbe considerare l’obbligo vaccinale”
Colpo di scena: l’ex infermiera Poggiali viene assolta e scarcerata
Ictus ischemico da fibrillazione atriale, dati indicativi di sicurezza per un avvio precoce di una terapia con anticoagulanti orali diretti
Covid, Vaccinati e non vaccinati: i dati Iss
L’articolo Green Pass, inconvenienti con l’app che verifica la validità. Ministero Salute: “Problema risolto” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.