Riceviamo e pubblichiamo una nota della Conferenza permanente neoassunti/idonei graduatoria Sant’Andrea.

Manifestazione d’interesse? NO, GRAZIE! Lavoratori e pazienti meritano assunzioni a tempo indeterminato. Con gli ultimi provvedimenti in merito al dispiegamento del personale sanitario sul fronte dell’emergenza Covid-19 la Regione Lazio ha bandito la possibilità di esprimere una manifestazione di interesse per l’impiego delle proprie prestazioni sul territorio regionale. Questa iniziativa è rivolta ai colleghi già impegnati, con contratti determinati o meno, nelle diverse aziende sanitarie.

Come professionisti appartenenti e idonei alla graduatoria del concorso Sant’Andrea di Roma, vogliamo invitare i colleghi a non accogliere la proposta in quanto:

– decisamente impropria dal punto di vista di un impiego adeguato delle risorse disponibili;– decisamente sfavorevole allo scorrimento della graduatoria sopra citata;– non strategica dal punto di vista della lotta al precariato.

Invitiamo pertanto tutti quanti a non rinunciare alla propria posizione attuale, poiché il personale in attesa di assunzione C’È, così come CI SONO le risorse economiche per eventuali assunzioni. Gli interessi dell’intera categoria professionale sono gli interessi di ognuno di noi.

Diciamo NO AL PRECARIATO, non solo con le parole, ma con le nostre stesse decisioni. Favoriamo lo scorrimento di una graduatoria a tempo indeterminato! Tutti insieme per dire:– BASTA AL PRECARIATO IN SANITÀ– NON ADERIRE ALLA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE– SI ALLO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA A TEMPO INDETERMINATO– NO A PROFESSIONISTI USA E GETTA

Redazione Nurse Times

L’articolo Graduatoria Sant’Andrea di Roma: iniziativa degli infermieri contro la manifestazione di interesse per l’impiego sul territorio di risorse già assunte. scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.