Il ministero della Salute nipponico ha aperto un’inchiaesta dopo la morte di due uomini vaccinati col siero americano.

In seguito alla scoperta di nuovi lotti contaminati, la regione di Okinawa, in Giappone, ha sospeso l’uso del vaccino anti-Covid Moderna. Il provvedimento è stato assunto il giorno dopo che il ministero della Salute nipponico aveva aperto un’inchiesta sulla morte di due uomini vaccinati con fiale del siero americano contenenti impurità. “Il legame di causa-effetto con la vaccinazione rimane ad oggi sconosciuto”, ha però precisato lo stesso ministero.

La natura delle particelle trovate nelle fiale, che sono state prodotte da un subappaltatore Moderna in Europa e che aveva bloccato tre lotti di 1,63 milioni di dosi, non è ancora nota. ”Le fiale sono state inviate a un laboratorio per l’analisi e le prime conclusioni saranno note all’inizio della prossima settimana”, hanno dichiarato Moderna e la casa farmaceutica giapponese Takeda Pharmaceutical Co., responsabile delle vendite e della distribuzione del vaccino nel Paese asiatico.

L’azienda statunitense ipotizza che il problema derivi da una linea di produzione di Rovi, il suo subappaltatore in Spagna, che produce i vaccini anti-Covid per i mercati al di fuori degli Stati Uniti.

Redazione Nurse Times

Salute cardiovascolare, mangiare noci diminuisce il “colesterolo cattivo”
Studio svedese: “Droni più efficaci delle ambulanze nel consegnare defibrillatori”
Piemonte: pubblicate linee di indirizzo per Triage, OBI, Fast Track e gestione sovraffollamento in Pronto Soccorso
Giappone, fiale contaminate: sospeso l’uso del vaccino anti-Covid Moderna
Texas, leader del movimento “no mask” morto di Covid
L’articolo Giappone, fiale contaminate: sospeso l’uso del vaccino anti-Covid Moderna scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.