Il ministro della salute intende abbassare l’età minima per la vaccinazione, attualmente fissata a 18 anni.

Durante un’intervista televisiva il ministro della Salute fiammingo, Wouter Beke (foto), ha dichiarato di voler offrire un vaccino anti-Covid entro l’11 luglio a tutti i 16enni e 17enni delle Fiandre (Belgio). L’Alto Consiglio per la Salute dovrebbe emettere un via libera in tal senso nei prossimi giorni. Attualmente, invece, l’età minima per la vaccinazione è fissata a 18 anni.

Beke ha aggiunto di aspettarsi che la campagna di vaccinazione nelle Fiandre sia completata entro metà agosto. A quel punto tutti coloro che desiderano essere vaccinati avranno ricevuto le due dosi di vaccino necessarie (o la dose singola, se viene utilizzato il siero Johnson e Johnson). Un obiettivo definito “raggiungibile” dal team responsabile delle vaccinazioni, sebbene ciò dipenda sempre dalle consegne dei vaccini.

In precedenza il ministro aveva espresso l’intenzione di dare la possibilità di vaccinarsi a tutti gli adulti prima delle vacanze dell’11 luglio. È anche allo studio la possibilità di vaccinare i ragazzi dai 12 ai 15 anni. Nessuna decisione, però, sarà assunta finchè l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) non fornirà ulteriori dati e consigli sull’opportunità di somministrare la dose anche agli adolescenti.

Redazione Nurse Times

L’articolo Fiandre, si valuta vaccino anti-Covid per 16enni e 17enni entro 11 luglio scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.