Il trattamento con antivirali ad azione diretta (DAA) sembra ridurre il rischio di decesso e cancro del fegato tra i pazienti con infezione da virus dell’epatite C cronica (HCV), compresi quelli con cirrosi. E’ quanto mostrato da un nuovo studio pubblicato sull’autorevole rivista The Lancet.