L’articolo 27 del DL n. 73, del 25 maggio 2021 “Esenzione prestazioni di monitoraggio per pazienti ex COVID” dispone che agli assistiti dimessi a seguito di ricovero ospedaliero, guariti dal COVID-19, siano garantite prestazioni di specialistica ambulatoriale senza compartecipazione alla spesa. Le prestazioni di specialistica ambulatoriale erogabili in regime di esenzione sono contenute nella tabella A del citato decreto-legge.

Per una omogenea applicazione delle disposizioni e per garantire l’utilizzo della ricetta elettronica, Il Ministero della Salute ha individuato il codice “CV2123”, valido su tutto il territorio nazionale e della durata temporale di due anni a decorrere dal 26 maggio 2021, data di entrata in vigore del Decreto-legge.

Come richiedere l’esenzione

Per i residenti in Emilia-Romagna, l’esenzione viene riconosciuta dall’Azienda USL di assistenza, su richiesta del cittadino, previa esibizione della lettera di dimissione ospedaliera da cui si evinca il ricovero per la diagnosi di COVID-19.

La richiesta deve essere presentata agli sportelli di anagrafe aziendale dove l’esenzione viene registrata sull’Anagrafe Regionale degli Assistiti (ARA). Al cittadino è rilasciata copia dell’attestato di esenzione riportante il codice CV2123, con scadenza 25/05/2023, indipendentemente dalla data di rilascio dell’attestato stesso.

Nota regionale

2021_07_Nota_esenzioni_longCovid_SAT.pdfDownload

Normativa di riferimentoD.L. 25 maggio 2021 nr. 73

Ultimi articoli pubblicati

Scoperto anticorpo che protegge da un’ampia gamma di varianti di virus COVID-19
Gli studenti di infermieristica chiedono di non abbandonare la Didattica a Distanza
Studio ESC 2021: Il consumo di alcol nei giovani adulti è associato all’invecchiamento precoce dei vasi sanguigni
Modena: altri 5 sanitari non vaccinati
Fda approva definitivamente vaccino Pfizer
L’articolo Emilia-Romagna: Esenzione prestazioni di monitoraggio per pazienti ex COVID scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.