È diventato padre Mattia, il ragazzo 38enne di Codogno che tutti conoscono come il “Paziente 1” dell’epidemia di Coronavirus. Sua moglie Valentina, anch’essa contagiata, era stata ricoverata all’ottavo mese di gravidanza.

Coronavirus, “Contagi nascosti e niente mascherina”: 18 lavoratori denunciano la Fondazione Don Gnocchi.
Le condizioni della donna sono migliorate più rapidamente rispetto a quelle del marito, dimesso tuttavia alcune settimane dopo. La neo-mamma ha dato alla luce la piccola Giulia presso l’ospedale Luigi Sacco di Milano.

Il 20 febbraio scorso era stato classificato come il primo contagiato in Italia, venendo poi dimesso dall’ospedale San Matteo di Pavia dopo un lungo ricovero in terapia intensiva, durante il quale ha appreso la morte del padre sempre a causa del Covid-19.

Emergenza Covid-19: Apple produrrà un milione di visiere a settimana per i sanitari in prima linea
Poco dopo essere stato dimesso Mattia aveva rilasciato queste dichiarazioni: “L’unico desiderio che ho è potere assistere alla nascita di mia figlia. I dottori mi assicurano che ce la farò”. Ci auguriamo che il neo-papà sia riuscito a realizzare il proprio desiderio.

Dott. Simone GussoniL’articolo È nata Giulia, la figlia del “Paziente 1” dell’epidemia di Covid-19 a Codogno scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.