La luce riflessa dalla pelle illuminata con una particolare luce fluorescente può predire l’insorgenza di diabete di tipo 2 e il rischio di eventi cardiovascolari e morte. Questo approccio rappresenta un metodo di screening poco invasivo, più semplice e più rapido rispetto al normale iter diagnostico. Le potenzialità di questo metodo sono state valutate da un ampio studio olandese pubblicato sulla rivista Diabetologia.