Nei pazienti con diabete di tipo 2 la metformina è stata associata a una riduzione delle probabilità di tromboembolismo venoso comparabile a quello dell’aspirina, secondo i dati di un nuovo studio basato sul mondo reale appena presentati al congresso Diabetes UK Professional Conference (DUPC) 2019 che si è tenuto dal 6 all’8 marzo a Liverpool.