Anche le persone vaccinate possono contrarre il coronavirus, ma il rischio che la malattia evolva in modo grave è minore rispetto ai non vaccinati. È quanto emerge elaborando i dati dell’Iss relativi agli over 60. Intanto, secondo il bollettino del ministero della Salute del 24 ottobre, i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia sono 3.725 (il giorno prima erano stati 3.908).

I tamponi processati nell’ultimo giorno sono 403.715, in calo rispetto ai 491.574 di ieri. Nel conteggio rientrano anche i test antigenici rapidi, oltre ai tamponi molecolari.

La percentuale di positivi – considerando il totale dei tamponi – è allo 0,9%, il giorno precedente era 0,8.

I decessi segnalati nell’ultimo bollettino sono 24, compresi alcuni riconteggi: ieri erano stati 39. Dall’inizio della pandemia, le vittime sono in tutto 131.826 e i contagiati ufficiali – compresi guariti e deceduti – 4.741.185.

In lieve aumento il numero di pazienti positivi ricoverati in terapia intensiva: sono in tutto 341. Rispetto al giorno precedente, nel saldo tra entrate e uscite, sono 3 i posti letto in più occupati in terapia intensiva.

Gli ingressi del giorno in terapia intensiva sono 18, ieri erano stati 20.

Ancora in lieve aumento il numero di pazienti Covid ricoverati nei reparti ordinari: sono 2.473, 18 in più rispetto a ieri.

Elaborando i dati dell’Iss e considerando i ricoveri per Covid tra gli over 60 – un dato che all’apparenza può sembrare lo stesso, ma che va spalmato su bacini completamente differenti come numeri totali – emerge che il rischio di finire in ospedale non è lo stesso tra vaccinati e non vaccinati: i non vaccinati, infatti, rischiano 9 volte di più.

Per gli over 60 non vaccinati, rispetto ai vaccinati con ciclo completo, il rischio di contagio è 4 volte più alto, quello di finire in terapia intensiva è 17 volte più alto e quello di morire 10 volte più alto.

Ultimi articoli pubblicati

Colpo di scena: l’ex infermiera Poggiali viene assolta e scarcerata
Ictus ischemico da fibrillazione atriale, dati indicativi di sicurezza per un avvio precoce di una terapia con anticoagulanti orali diretti
Covid, Vaccinati e non vaccinati: i dati Iss
Green pass: Federfarma, minacce quando si eseguono tamponi
Aids: disponibile primo anticorpo monoclonale a lunga azione
L’articolo Covid, Vaccinati e non vaccinati: i dati Iss scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.