Il sindacato infermieristico ha scritto all’assessorato alla Sanità della Regione Piemonte.

Nursind Cuneo ha scritto alle assessorato alla Sanità della Regione Piemonte per manifestare la propria poreoccupazione in merito alla legge che prevede la sospensione degli operatori sanitari non vaccinati contro il coronavirus. Saranno sostituiti per far fronte alla conseguente carenza di personale? Questa la domanda rivolta dal sindacato infermieristico in una lettera a firma del segretario territoriale Davide Canetti.

“Chiuderemo dei servizi per far fronte a questa importante carenza, che improvvisamente e inevitabilmente si verificherà in un momento già critico su questo fronte – dice Canetti -. Dopo aver incontrato la direzione regionale dell’assessorato alla Sanità, non avendo avuto rassicurazioni in merito, abbiamo scritto e chiesto preventivamente alle aziende come intendono procedere. Non si pensi che gli operatori sanitari che resteranno in servizio possano colmare un carico di lavoro inaccettabile. Se la legge è legge, è necessario preoccuparsi anche degli effetti della sua applicazione”.

Redazione Nurse Times

Coronavirus, Israele opta per terza dose di vaccino Pfizer a immunodepressi
Coronavirus, aumentano casi di variante Delta in Europa: pericolo tifosi e turisti
Coronavirus, nuovi dati confermano efficacia del vaccino ReiThera
Coronavirus, allarme Fda: “Vaccino J&J aumenta rischio di contrarre sindrome di Guillain-Barrè”
Liste d’attesa, arriva punto d’ascolto per over 60
L’articolo Coronavirus, Nursind Cuneo: “Saranno sostituiti gli operatori sanitari sospesi perché non vaccinati?” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.