Secondo i risultati di uno studio di coorte retrospettivo pubblicato su “JAMA”, la prescrizione di un inibitore del sistema renina-angiotensina (RAS) dopo impianto valvolare aortico transcatetere (TAVI) è associata a minori rischi di mortalità e ospedalizzazione per insufficienza cardiaca a 1 anno, specialmente nei pazienti con frazione di eiezione (EF) ventricolare sinistra (LVEF) conservata.