Il Comitato di Valutazione dei Rischi per la
Farmacovigilanza (PRAC) dell’EMA ha raccomandato che i medici non devono più
prescrivere Xeljanz (tofacitinib) nel dosaggio di 10 mg due volte al giorno in
pazienti che sono ad alto rischio di embolia polmonare.