È stata presentata in occasione del Climate Summit COP26, il UK National Health Service, la nuova ambulanza con motore elettrico alimentato da fuel cell a idrogeno. Fa parte di un piano per abbattere le emissioni di tutto il settore
L’obiettivo diventato ormai prioritario è quello di ridurre drasticamente le emissioni inquinanti derivanti da trasporto e da attività civili. Questo traguardo non deve essere raggiunto solo dai privati cittadini, ma anche e soprattutto dalle istituzioni.
Questo è ciò che ha spinto il National Health Service del Regno Unito a prefissarsi questo prestigioso traguardo tramite il progetto Greener NHS.
Il programma mira ad abbattere le emissioni di CO2 dell’80% entro il 2032, per arrivare poi alla neutralità entro il 2040. Un primo passa verso questa direzione è la nuova ambulanza presentata in occasione del summit COP26 a Glasgow. Si tratta di un veicolo a zero emissioni, con motore elettrico alimentato da fuel cell.
Le celle a combustibile sono a loro volta alimentate da idrogeno, che secondo il partner tecnico, la compagnia scozzese Hydrogen Vehicle Systems, è stato scelto come vettore energetico per offrire maggiore versatilità al mezzo. L’autonomia infatti è considerevole, 480 km, ed i tempi di rifornimento sono molto rapidi. Entrambi fattori importanti per mezzi di soccorso che devono intervenire in tempi rapidi e per distanza non pianificate.
Per fare un confronto, l’ambulanza elettrica a batteria messa in servizio in ottobre, con accumulatore da 96 kWh è in grado di percorrere solo 177 km.
È stato calcolato che il servizio sanitario inglese, da solo, contribuisce per il 5,4% delle emissioni del Paese, edifici compresi, e sul fronte della mobilità l’NHS è responsabile del 3,5% del traffico nazionale. L’adozione di più di 1.000 ambulanze di questo genere potrebbe dare un aiuto significativo.

Dott. Simone Gussoni

Fonte: hwupgrade
L’articolo Climate Summit: presentata ambulanza ad idrogeno. Percorre 500 km con un pieno scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.