Questo l’interessante risultato di una ricerca condotta da ricercatori statunitensi e svizzeri.

Le cellule della retina possono tornare a “vedere” dopo la morte. Questa la nuova, importante scoperta in campo oculistico, frutto di uno studio pubblicato sulla rivista Nature. Trattate entro cinque ore dal decesso del donatore, le cellule hanno riacquistato la capacità di percepire la luce e di “sparare” segnali per comunicare.

A tale conclusione sono giunti i ricercatori del John A. Moran Eye Center dell’Università dello Utah, in collaborazione con i californiani Scripps Research Institute e Salk Institute for Biological Studies, e con l’Università di Berna (Svizzera).

Redazione Nurse Times

Giornata internazionale dell’infermiere 2022? Ricorderemo l’aumento della quota di iscrizione agli OPI provinciali
Tumore al polmone: efficace il farmaco sotorasib
Polipi precancerosi, colonscopia con intelligenza artificiale li individua meglio di quella standard
Cellule della retina tornano a “vedere” dopo la morte: lo studio
Area Covid dell’ospedale San Paolo di Bari: i chiarimenti di Filippo Anelli (Omceo) sulla “gestione” infermieristica
L’articolo Cellule della retina tornano a “vedere” dopo la morte: lo studio scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.