Lo affermano le parlamentari pentastellate Gilda Sportiello e Doriana Sarli.
“Ancora un’ottima notizia, che arriva dal nostro ministro Giulia Grillo, dimostra l’impegno di questo Governo per offrire a tutti una sanità migliore, prestando finalmente la giusta attenzione a quei pazienti che, pur avendo bisogno di cure maggiori, si sono trovati troppe volte senza il sostegno dello Stato. Le scorte di cannabis terapeutica, fondamentali, ad esempio, per le persone costrette a convivere con il dolore cronico, aumenteranno notevolmente: dai 350 chilogrammi del 2017 passeranno a oltre una tonnellata nel 2019”. Così Gilda Sportiello e Doriana Sarli, deputate del Movimento 5 Stelle in Commissione Affari sociali.
“Per molti pazienti – proseguono – l’uso di cannabis terapeutica è fondamentale per una migliore qualità di vita. È importante dire chiaramente che stiamo dando risposte mediche a chi ha seri problemi di salute, alleviando i sintomi delle malattie per cui non esistono cure o rimedi veri e propri. Il Movimento 5 Stelle è felice di poter dare questo tipo di risposte a chi soffre, e ci auguriamo che il ministro Giulia Grillo prosegua nella direzione già annunciata di aumentare la produzione interna di cannabis terapeutica, riducendone le importazioni. Questo, infatti, permetterebbe al nostro Paese di divenire un punto di riferimento anche all’estero e di avere nuove opportunità di crescita economica”.
Redazione Nurse Times
 
L’articolo Cannabis terapeutica, M5S: “Con l’aumento delle scorte, lo Stato è più vicino ai pazienti” scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.