Un bambino di 10 anni si è suicidato a causa dei ripetuti episodi di bullismo ai quali veniva quotidianamente sottoposto.
Il piccolo era costantemente ridicolizzato da alcuni compagni di scuola per il sacchetto della colostomia che era costretto ad indossare regolarmente.
Gli altri bambini si erano insospettiti notando che portasse sempre con se degli abiti di ricambio da utilizzare in caso di bisogno.
Seven Bridges era nato con una malformazione che lo aveva costretto a sottoporsi a numerosi interventi chirurgici. Frequentava la Kerrick Elementary School, nel Kentucky, e nonostante la giovane età dei bambini, era letteralmente tormentato dai bulli.

La sua famiglia è sconvolta per quanto accaduto. Nessuno si capacita di come un bambino così piccolo possa essere arrivato a suicidarsi. Anche il preside della scuola si è dichiarato esterrefatto, raccontando di come non si fosse mai accorto di nulla.
Un’indagine interna è stata avviata per capire di chi siano le maggiori responsabilità, in seguito alle accuse rivolte dalla madre ai vertici dell’istituto.

I medici del Norton Children’s Hospital hanno spiegato che in questa fascia di età i pensieri suicidi derivino in genere dalle relazioni. Hanno ribadito l’importanza di parlare di bullismo nelle aule scolastiche e di creare dei punti di ascolto che possano essere da riferimento ai ragazzi che si trovano in difficoltà.

Simone Gussoni
Fonte: The Sun
L’articolo Bullizzato per il sacchetto della stomia: bambino di 10 anni si suicida scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.