Una fortunata coincidenza ha permesso ad un bambino di cinque anni di sopravvivere a quella che avrebbe potuto essere una tragedia.
L’episodio accaduto a Fano ha visto come protagonisti una mamma con il proprio figlio ed un infermiere fuori servizio che passava di lì per caso. Stiamo parlando di Pasquale De Rosa, infermiere 34enne napoletano iscritto presso l’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Caserta.
«L’ho visto steso per terra, immobile, vicino a lui la madre che urlava disperata: ho pensato che suo figlio fosse morto».
Descrive così quei drammatici momenti Pasquale De Rosa, infermiere presso il reparto di geriatria all’ospedale Santa Croce di Fano.
Stava percorrendo per caso quella stradina secondaria, in una frazione fanese a Sud del fiume Metauro, quando si è imbattuto nella scena straziante.
Un bambino di cinque anni aveva una fascetta stringente stretta al collo e stava soffocando: l’intervento di De Rosa gli ha salvato la vita.
L’infermiere è riuscito a liberare il collo del piccolo, mettendo in atto le manovre di rianimazione cardiopolmonare che si sono rivelate fondamentali per salvare la vita del bambino.
Il personale sanitario presente sull’ambulanza del 118 ha poi preso in carico il piccolo, trasferendolo presso il pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Fano.
Simone Gussoni
L’articolo Bimbo di 5 anni vittima di soffocamento: infermiere fuori servizio lo rianima in strada scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.