Promosso da Fnp Cisl, il nuovo servizio sarà attivato in zona San Tomaso.
“Welfare di comunità in quartiere urbano”. Con questo slogan, nei giorni scorsi, alcune realtà della città di Bergamo, su spinta di Fnp Cisl, hanno sottoscritto un protocollo per far partire il progetto dell’infermerie di quartiere in zona San Tomaso. Tale rione, dunque, avrà un punto di riferimento per prestazioni infermieristiche, attività di educazione sanitaria e prevenzione, integrato da servizi domiciliari innovativi ed esami strumentali, con competenze professionali di eccellenza e con capacità di risposta adeguata e personalizzata ai bisogni dell’utente.
“I servizi infermieristici territoriali – dice Roberto Corona, segretario territoriale di Fnp Cisl e ‘anima’ del progetto – escono così dal modello dello studio professionale per sviluppare uno specifico modello di unità di offerta dedicata all’assistenza. È questa la prima di tante proposte che mettiamo a disposizione del territorio, la prima che vediamo realizzata con l’obiettivo della socializzazione di chi vive nel quartiere. Nella convenzione che abbiamo firmato, in effetti, c’è tutto quello di cui abbiamo discusso in questi mesi, compresa l’attivazione di infermieri volontari, anche in pensione e residenti nel quartiere, per supportare il progetto e aumentarne il monte ore”.
Redazione Nurse Times
Fonte: www.bergamonews.it
 
L’articolo Bergamo, al via il progetto dell’infermiere di quartiere scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.