Il desiderio di un paziente terminale è stato esaudito dal personale sanitario dipendente dell’Azienda Usl di Imola che lo aveva in cura.
Il Signor Elvio ha potuto abbracciare i propri amati cani per un’ultima volta, prima di passare a miglior vita.
Il post apparso sulla pagina Facebook ufficiale dell’azienda ospedaliera ha riscosso moltissimi consensi, facendo capire come, nonostante l’aziendalizzazione della sanità, sia ancora possibile compiere gesti autentici.

“Il Signor Elvio ieri ci ha lasciato, ma siamo lieti di essere riusciti ad esaudire il suo desiderio di trascorrere qualche minuto con Piero e Gilda, i suoi amati cani, che venerdì scorso sono venuti a salutare il loro padrone in ospedale.”
Nel rispetto delle numerose regole presenti in ospedale, i due animali domestici hanno potuto fare ingresso nel reparto dove è poi venuto a mancare il signor Elvio
“Grazie agli operatori che si sono impegnati per questo piccolo ma importante gesto, a Maurizia Donattini e ai famigliari di Elvio che ci hanno spronati ed aiutati a fare del nostro meglio”. Così si conclude il comunicato dell’azienda ospedaliera di Imola.
Simone Gussoni
L’articolo AUSL Imola: paziente morente riesce a riabbracciare i propri cani in reparto scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.