Bocciato parte del Bilancio Previsionale 2022 della Federazione Nazionale Ordini TSRM PSTRP. Da 28,60 alla FNO arriveranno solo 18 euro pro-capite.

Per i professionisti sanitari arrivano piccoli segnali positivi dal mondo degli ordini: per la prima volta in assoluto, lo scorso 18 novembre i presidenti provinciali hanno rimandato al mittente il bilancio previsionale 2022 che la Federazione nazionale aveva presentato loro per l’approvazione.

È stata, infatti, approvata una mozione di riduzione della quota spettante al Comitato centrale: da 28,60 a 18 euro per ogni professionista. Tale riduzione porterà oltre due milioni di euro di risparmi in più nelle casse degli Ordini territoriali.

La mozione costringe la Federazione nazionale a ripresentare un bilancio previsionale coerente con la riduzione approvata ma allinea la quota alle cifre pro-capite versate nel 2021 dagli iscritti alle altre Federazioni come per gli infermieri (10 euro per iscritto) o per le ostetriche (20 euro per iscritto).

A dicembre verrà proposto in approvazione il bilancio preventivo della Federazione degli infermieri con un aumento della quota da 5 a 10 euro come annunciato dalla Presidente Mangiacavalli.

Tocca ora ai presidenti provinciali (OPI) rimandare al mittente l’aumento e bocciare, così come successo nelle altre famiglie professionali, il bilancio.

Redazione Nurse Times 

Coronavirus, ecco le prime indicazioni dell’Ema sull’uso di molnupiravir
Aumenti della quota FNOPI per gli Infermieri? Nelle altre Federazioni stop agli aumenti!
Coronavirus, “Variante Delta plus 50 volte più forte del ceppo originario”
Mieloma multiplo: nuove speranze dal trapianto autologo di cellule staminali
Coronavirus, Grecia precetta medici privati per gli ospedali pubblici: rischio carcere per chi non si presenta
L’articolo Aumenti della quota FNOPI per gli Infermieri? Nelle altre Federazioni stop agli aumenti! scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.