Si è concluso poche ore fa l’incontro tra l’Amministrazione regionale pugliese e i rappresentanti regionali delle organizzazioni sindacali convocati per discutere delle modalità esplicative del prossimo concorso pubblico regionale per infermieri e del previo esperimento delle procedure di mobilità

Erano convocate tutte le sigle sindacali del Comparto Sanità.

L’incontro tenutosi presso la sede del Dipartimento per la Promozione della Salute del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti della Regione Puglia, con la presenza del Dirigente della Sezione Strategia e Governo dell’Offerta dott. Campobasso e il Dirigente del Servizio rapporti istituzionali e Capitale Umano SSR dott.ssa Caccavo.

Tra i presenti, per la parte sindacale, i rappresentanti regionali OO.SS. Personale del Comparto Sanità:

Domenico Ficco per la CGIL FP;Giuseppe Melissano e Giuseppe Lacorte
per la CISL FPS;Francesco Longo e Giuseppe Vatinno
per la UIL FPL;Vincenzo Gentile e Massimo Mincuzzi
per la FIALS;Francesco Perrone ed Achille Capozzi
per la FSI;Nicola Tortora e Gianfranco Fiore per
la NURSING UP.Come si legge nel verbale, prende per primo la parola il dott. Giovanni Campobasso il quale illustra nel dettaglio le modalità di espletamento del Concorso aggregato regionale per CPS-Infermieri e del previo esperimento delle procedure di mobilità, cosi come di seguito indicato:

1)
Distribuzione posti messi a bando tra procedura di concorso pubblico per titoli
ed esami e procedura di mobilità (50%) e, nell’ambito di quest’ultima, equa
distribuzione tra mobilità extraregionale e mobilità interregionale (25%).

2) Avviso di
mobilità con selezione per soli titoli.

3) Modalità
di partecipazione alle procedure di concorso e mobilità extra-regionale ed
infra – regionale – 10 possibili opzioni per ciascun candidato, corrispondenti
alle Aziende ed Enti che partecipano al concorso aggregato.

4) posti che
eventualmente residuino dalla procedura di mobilità verranno coperti medianti utilizzo
della graduatoria di concorso.

5) I
Trasferimenti di personale derivanti dalla conclusione della procedura di
mobilità infra-regionale, al fine di non creare disagi
organizzativo-assistenziali nelle Aziende ed Enti di provenienza, avranno luogo
solo a conclusione dell’intera procedura concorsuale, ossia una volta
completato il reclutamento delle unità di CPS infermiere provenienti
dall’esterno (sia da concorso che da mobilità extraregionale),

Al riguardo, tutte le O0.SS chiedono che il concorso in argomento non preveda prove preselettive e, se invece queste ultime dovessero essere previste, che siano esentati dalle citate prove i titolari di riserva.

Si stabilisce inoltre che l’ASL BA capofila sarà invitata ad effettuare un apposito incontro sul tema con i sindacati presenti.

La Puglia decide la modalità di reclutamento. Manca il dato più significativo: Quanti i posti verranno messi a concorso?

Non tutti sanno che con i piani di fabbisogno determinati dalla regione sono stati tagliati migliaia di posti di Infermiere. Aspettiamo di conoscere i numeri !

Redazione NurseTimes

Allegato

Concorso-infermieri-PugliaDownload
L’articolo Assunzione infermieri in Puglia: decisa la modalità di reclutamento. Manca il dato più significativo scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.