La necessità è urgente: il rischio è che alcuni servizi, tra cui innanzitutto il 118, possano non riuscire a breve ad assicurare i livelli minimi di assistenza

Indire “con estrema urgenza” un avviso pubblico “di mobilità intraregionale ed interregionale” per la copertura di 40 posti. All’Asl Napoli 1 Centro mancano infermieri, e per coprire in tempi brevi questa necessità apre la porta anche a trasferimenti da fuori regione.

Chi accetterà di venire in Campania o di spostarsi a Napoli, inoltre, si impegnerà per almeno tre anni a non chiedere il trasferimento altrove.

Ma perché questa decisione? Il rischio è che alcuni servizi, tra cui innanzitutto il 118, possano non riuscire a breve ad assicurare i livelli minimi di assistenza. La delibera dell’azienda sanitaria è volta a coprire mancanze anche negli ospedali della città di Napoli e dei distretti sanitari di base.

Un altro avviso pubblico di mobilità approvato a marzo, anch’esso volto ad immettere 40 infermieri provenienti sia dalla Campania sia da fuori, era stato annullato lo scorso 22 settembre.

Fonte: NapoliToday

Ultimi articoli pubblicati

Covid, quanto costa alla Sanità chi non si vaccina?
Nadef: più fondi per la Sanità e il rinnovo dei contratti pubblici
Lituania, corre all’ospedale per forti dolori: ha nello stomaco un kg di chiodi e viti
Sileri, l’Ordine dei Medici apre indagine disciplinare su “doppio lavoro”
Asl Napoli 1: Mancano 40 infermieri, via libera anche ad arrivi da fuori regione
L’articolo Asl Napoli 1: Mancano 40 infermieri, via libera anche ad arrivi da fuori regione scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.