Presentato un DISEGNO DI LEGGE (N. 1284) per tutti i professionisti sanitari non medici

Su iniziativa di 23 parlamentari del M5S capitanati dal senatore e sottosegretario di Stato al Ministero della salute Pierpaolo Sileri, è stato presentato il disegno di legge n. 1284 in materia di attività libero-professionale intramuraria delle professioni sanitarie di cui alla legge 1 febbraio 2006, n. 43.

Il testo prevede che gli operatori delle professioni sanitarie cui alla citata legge – che prestano la propria attività in regime di lavoro dipendente a tempo pieno o parziale presso strutture sanitarie pubbliche – possano esercitare attività libero -professionale, anche intramuraria, in forma singola o associata (cfr. art. 1, comma 1, del DDL), con la finalità di completare il processo di valorizzazione dell’infermiere e delle altre professioni sanitarie “che devono diventare attori del servizio intramoenia in team assistenziale per poter godere di una loro esclusività, un loro tariffario e costruire un rapporto di fiducia con il paziente” (cfr. comunicato alla Presidenza del 14.05.2019).

La relazione al testo del DDL in esame prende in considerazione, nell’elaborazione del disegno di legge, una necessariamodernizzazione del Servizio Sanitario Nazionale che preveda la riconduzione dell’ambito ospedaliero alla sua vocazione di risposta a determinati e specialistici bisogni dei cittadini nonché la realizzazione di una assistenza territoriale capillare ed estesa con presìdi sanitari e socio-sanitari quanto più prossimi ai cittadini, anche in linea con le indicazioni che si evincono dal recente Decreto Ministeriale n. 77 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 144 del 22 giugno 2022, definito DM 71 relativo ai “Modelli e standard per lo sviluppo dell’assistenza territoriale nel Servizio sanitario nazionale” per continuità con il DM 70 che riguarda il “Regolamento recante definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera”.

Riportiamo alcuni passaggi sostanziali del comunicato alla Presidenza sul testo del DDL 1284:

“In questo ammodernamento il ruolo dell’assistenza infermieristica è essenziale in ospedale come sul territorioanche se, cosa che risulta incomprensibile, nel nostro ordinamento solo ad alcuni dipendenti del Servizio sanitario, appartenenti alla dirigenza sanitaria, medica e veterinaria, è consentito esercitare l’opzione liberoprofessionaleintramoenia disciplinata contrattualmente, mentre non è prevista per le professioni sanitarie di cui alla legge 1° febbraio 2006, n. 43”.“La conquista della dimensione di professione autonoma e libera nell’accezione propria delle altre professioni formate con laurea magistrale, che oggi l’infermiere ha, dovrebbe prevedere come suo corollario il suo diritto ad esercitare la libera professione, sia come soggetto autonomo, come già avviene anche se con modalità da migliorare e valorizzare, ma soprattutto come dipendente del Servizio sanitario, al pari dei profili professionali della dirigenza sanitaria à Tali professionisti sono costretti a svolgere funzioni non pertinenti con la loro elevata qualificazione professionale, in tal modo mettendo in serio pericolo il diritto del cittadino ad avere un’assistenza infermieristica di livello adeguato”.“I dati mostrano quanto sia importante istituire la libera professione intramoenia delle professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnicosanitarie e della prevenzione, che permetterebbe, specie sul territorio, il potenziamento delle cure primarie, l’abbattimento delle liste di attesa e il controllo del fenomeno troppo diffuso dell’esercizio abusivo di professione, soprattutto infermieristica”.Redazione NurseTimes

Cade dalla barella nel pronto soccorso e muore: indagati medici infermieri e oss
Mancano infermieri in Trentino: l’assessore dá l’ok alla riduzione di un terzo nelle RSA
Arriva la libera professione per tutti gli infermieri del pubblico impiego
Condilomi: sintomi, cause, diagnosi, terapia, prevenzione e complicazioni
Super oss e vice infermiere: occasione di sviluppo o di impoverimento della professione infermieristica? 
L’articolo Arriva la libera professione per tutti gli infermieri del pubblico impiego scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.