Ora la donna cerca la sua salvatrice: “Le devo la vita. Vorrei incontrarla per dirle grazie”.
Momenti di paura sulla spiaggia di Palombina, ad Ancona, dove una 51enne ha rischiato la vita per via di uno choc anafilattico. Provvidenziale l’intervento di un’infermiera fuori servizio che si trovava sul posto e ha somministrato alla donna il farmaco necessario per bloccare la reazione allergica. Gli operatori del 118 hanno dovuto percorrere circa un chilometro a piedi sulla sabbia per raggiungere la bagnante, che tuttavia non risultava più in pericolo di vita ed è stata trasportata in ambulanza all’ospedale regionale di Torrette (lo stesso in cui lavora l’infermiera che l’ha soccorsa).
«Ho avuto una reazione allergica alla pesca. Sono andata in choc anafilattico e mi sono salvata grazie a un’infermiera che in quel momento si trovava in spiaggia. Devo a lei la mia vita e per questo vorrei incontrarla e dirle semplicemente grazie». Queste, a distanza di una settimana, le parole della donna, che aggiunge: «So solo che quella ragazza si chiama Cinzia e che dovrebbe frequentare Palombina. Da quasi una settimana mio marito fa la vedetta in spiaggia per cercare di beccarla. Ancora niente».
Redazione Nurse Times
Fonte: Corriere Adriatico
L’articolo Ancona, choc anafilattico in spiaggia: bagnante salvata da infermiera fuori servizio scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.