Erano diversi gli infermieri candidati alle recenti elezioni comunali. La Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche ha voluto dedicare loro un articolo sulla loro pagina ufficiale, che riportiamo di seguito:
28/05/2019 – In dieci Comuni, a prevalere nel voto del 26 maggio sono stati nove infermieri in servizio e un collega in pensione. Auguri di buon lavoro dalla Federazione nazionale, che aveva messo a disposizione una sezione del portale agli infermieri candidati. 
Da Nord a Sud, la tornata elettorale delle Amministrative 2019 premia l’impegno politico e civico di numerosi infermieri candidati a vario titolo nei propri comuni di appartenenza, promuovendo quattro di essi alla carica di sindaco. Non è la prima volta che un professionista sanitario venga indicato alla guida di una comunità locale, ma le elezioni del 26 maggio scorso fanno notizia per la contemporaneità del successo alle urne di numerosi colleghi (eletti in altri casi anche come consiglieri comunali).
La Fnopi, del resto, durante il mese di maggio, aveva dato ampio spazio, come sempre sul proprio portale, ai programmi degli infermieri iscritti all’Albo che avesso comunicato alla Federazione la propria candidatura a una carica elettiva.
A Omignano Cilento (Salerno) è l’infermiere Raffaele Mondelli il nuovo primo cittadino.
A Tavenna (Campobasso), a prevalere è stato il collega Paolo Cirulli.
A Villa Castelli (Brindisi) vince Giovanni Barletta .A Roccagorga (Latina), diventa sindaco Annunziata Piccaro, presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Latina.
Risalendo lo Stivale, a Papozze, riconfermato per la seconda volta alla guida del Comune in provincia di Rovigo l’infermiere Pierluigi Mosca.
Ancora in Veneto, a Bressanvido (Vicenza), la fascia tricolore va all’infermiere Luca Franzè.
A Susa, in provincia di Torino, il nuovo sindaco è Pier Giuseppe Genovese.
A Monticelli Brusati (Brescia), riconfermato come primo cittadino anche Paolo Musatti.
In Calabria, a vestire la fascia tricolore a Pizzoni (Vibo Valentia) sarà Vincenzo Caurso, infermiere 118.
Un collega in pensione, Bruno Bartolo, è infine il nuovo sindaco di San Luca, piccolo centro aspromontano tornato alle urne per le elezioni comunali dopo 11 anni. Ha avuto la meglio sul noto massmediologo e volto della tv, Klaus Davi.
Il turno di ballottaggio, previsto per domenica 9 giugno, vedrà in più Comuni gareggiare infermieri per la carica più alta: è il caso, in Piemonte, di Piossasco, con Pasquale Giuliano.
Dalla Federazione Nazionale delle Professioni Infermieristiche le più vive congratulazioni a tutti gli eletti, con tanti auguri di buon lavoro.
Ci uniamo agli auguri della Federazione, con l’auspicio che possano esercitare l’attività politica con serenità.
Simone Gussoni
Fonte: FNOPI
L’articolo Amministrative 2019, ecco gli infermieri eletti sindaco scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.