ROMA, 22 OTT – E’ disponibile in Italia il primo anticorpo monoclonale (ibalizumab) a lunga azione contro l’HIV.

La novità è stata resa nota in occasione del Congresso ICAR – Italian Conference on AIDS and Antiviral Research, in corso a Riccione.

E’ stata infatti pubblicata il 19 ottobre in Gazzetta Ufficiale la determina in merito dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Ibalizumab, in associazione a uno o ad altri antiretrovirali, è indicato per il trattamento di adulti con infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV-1) resistente ai medicinali, per i quali non sarebbe altrimenti possibile predisporre un regime antivirale soppressivo.

Ibalizumab, anticorpo monoclonale, agisce con un meccanismo d’azione innovativo: blocca l’infezione da parte dell’HIV-1 dei linfociti T CD4+ interferendo con le fasi successive al legame necessarie per l’ingresso delle particelle del virus dell’HIV-1 nelle cellule ospiti. In tal modo impedisce la trasmissione virale che si verifica attraverso la fusione cellula-cellula. (ANSA)

Ultimi articoli pubblicati

Colpo di scena: l’ex infermiera Poggiali viene assolta e scarcerata
Ictus ischemico da fibrillazione atriale, dati indicativi di sicurezza per un avvio precoce di una terapia con anticoagulanti orali diretti
Covid, Vaccinati e non vaccinati: i dati Iss
Green pass: Federfarma, minacce quando si eseguono tamponi
Aids: disponibile primo anticorpo monoclonale a lunga azione
L’articolo Aids: disponibile primo anticorpo monoclonale a lunga azione scritto da Redazione Nurse Times è online su Nurse Times.