L’intervento tempestivo di un’infermiera fuori servizio ha permesso di salvare la vita ad un ragazzo di soli 18 anni che stava facendo colazione in un bar a Gavirate.
Il giovane avrebbe perso i sensi improvvisamente crollando al suolo. La professionista, avendo assistito alla scena, è immediatamente intervenuta a soccorso del giovane.
Compreso come lo stesso fosse in arresto cardiaco, ha iniziato le manovre di rianimazione cardiopolmonare, chiedendo aiuto agli altri clienti del bar. Un uomo ha contatto il numero unico dell’emergenza mentre un altro si è recato di corsa in cerca del defibrillatore automatico esterno presente negli uffici del comune, a pochi metri di distanza dalla scena dell’emergenza.
Poco prima m che l’uomo facesse ritorno con il DAE, l’ambulanza del 118 è giunta sul posto con tutto il materiale necessario per rianimare il giovane. A seguire sono giunti sul posto anche l’automedica e l’elisoccorso. Gli operatori sanitari sono subentrati all’Infermiera fuori servizio proseguendo le manovre di rianimazione e stabilizzando il ragazzo.
La vittima è stata poi trasferita presso l’ospedale di Legnano, dove si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata.
“Confidiamo in una pronta ripresa del ragazzo- ha affermato Guido Garzena, dirigente Areu Varese -, siamo contenti della risposta di tutta la cittadinanza che si è mossa per aiutarlo e come sempre ringrazio i soccorritori”.
Simone Gussoni
L’articolo Accusa malore mentre è al bar, rianimato da infermiera fuori servizio scritto da Simone Gussoni è online su Nurse Times.