Sarà Messina la prima città in Europa ad utilizzare una recente metodologia di somministrazione dei vaccini contro il Covid-19 che non prevederà l’uso di alcun ago per inoculare il siero.

Tale tecnologia è già in utilizzo negli Stati Uniti, Australia e India consiste in un getto ad alta velocità che sostituisce completamente l’utilizzo dell’ago, quindi della tradizionale puntura, e garantisce un totale assorbimento del vaccino per via intramuscolare. Una tecnologia simile è stata utilizzata fino a pochi mesi fa anche in Italia per la somministrazione di somatropina nei pazienti affetti da deficit di GH.

Verrà utilizzato il dispositivo medico ‘Comfort-in’, certificato CE, è ideato per somministrazioni sub-cutanee o intramuscolari di sostanze medicamentose.

L’utilizzo del device è estremamente semplice semplicità: l’assoluta sicurezza lo rende ideale per ogni tipo di infusione con importanti vantaggi per il paziente, in particolar modo per coloro che soffrono di agofobia.     Il “device” utilizza il “nozzle”: una vera e propria siringa, senza ago, sterile e monouso, in grado di iniettare nel braccio il vaccino attraverso un microforo che proietta il farmaco nel corpo in meno di 100 millisecondi.

L’iniziativa, che si aggiunge e non sostituisce la classica somministrazione dei vaccini con siringa con ago, consente l’uso delle diverse tipologie di vaccino (Pfizer, Moderna, Janssen, Astrazeneca) e sarà illustrata domani alle 11.30 in conferenza stampa, nell’hub Fiera di Messina, dal commissario per l’emergenza Covid Alberto Firenze, dal direttore generale facente funzioni Asp Messina Dino Alagna e da Arturo Maravigna, responsabile dell’azienda Gamastech, che ha fornito il dispositivo del quale è esclusivista per l’Europa.

Dott: Simone GussoniL’articolo A Messina debutta il dispositivo senza ago per somministrare i vaccini per il Covid-19 anche a chi è “agofobico” scritto da Dott. Simone Gussoni è online su Nurse Times.