L’importanza di una buona alimentazione

Perché è importante

Molte persone sanno che una buona alimentazione e l’attività fisica possono aiutare a mantenere un peso sano. Ma i benefici di una buona alimentazione vanno oltre il peso. Una buona alimentazione può aiutare:

  • Ridurre il rischio di alcune malattie, tra cui malattie cardiache, diabete, ictus, alcuni tumori e osteoporosi
  • Ridurre la pressione alta
  • Abbassa il colesterolo alto
  • Migliora il tuo benessere
  • Migliora la tua capacità di combattere le malattie
  • Migliora la tua capacità di guarire da malattia o infortunio
  • Aumenta il tuo livello di energia

Qual è una buona alimentazione?

Una buona alimentazione significa che il tuo corpo riceve tutti i nutrienti, le vitamine e i minerali di cui ha bisogno per funzionare al meglio. Pianifica i tuoi pasti e spuntini per includere cibi ricchi di nutrienti che sono anche a basso contenuto di calorie.

Suggerimenti per mangiare bene

Mangia molta frutta

Per ottenere il beneficio della fibra naturale nei frutti, dovresti mangiare frutta intera piuttosto che come succhi di frutta.

Mangia un sacco di verdure

Mangia una varietà di colori e tipi di verdure ogni giorno.

Mangia molti cereali integrali

Almeno la metà dei cereali, del pane, dei cracker e delle paste che mangi dovrebbe essere fatta con cereali integrali.

Scegli latte a basso contenuto di grassi o senza grassi

Questi forniscono calcio e vitamina D per aiutare a mantenere le ossa forti.

Scegli carni magre

I tagli magri di carne e pollame hanno meno grassi e meno calorie ma sono ancora buone fonti di proteine.

Prova altre fonti di proteine

Prova a sostituire carne e pollame con pesce, fagioli o tofu.

Come risolvere 5 problemi alimentari comuni

Invecchiando, potresti perdere interesse a mangiare e cucinare. Piccoli cambiamenti possono aiutarti a superare alcune delle sfide per mangiare bene.

1. Il cibo non ha più un buon sapore.

Prova nuove ricette o aggiungi diverse erbe e spezie. Alcuni medicinali possono influenzare l’appetito o il senso del gusto – si rivolga al medico.

2. Difficoltà a masticare.

Prova cibi più morbidi come verdure cotte, fagioli, uova, salsa di mele e frutta in scatola. Parlate con il vostro medico o il dentista se c’è un problema con i denti o le gengive.

3. Cattiva digestione.

Parlate con il vostro medico o dietologo registrato per capire quali alimenti evitare evitando di mantenere una dieta equilibrata.

4. Mangiare da solo.

Prova a cenare fuori con la famiglia, gli amici o i vicini. Verifica se il tuo centro senior locale ospita pasti di gruppo.

5. Difficoltà a fare shopping o cucinare.

Verificare con il centro senior locale i programmi che possono aiutarvi con lo shopping o la preparazione dei pasti.

Curcuma

CHE COS’È LA CURCUMA?

La curcuma è una spezia che viene dalla pianta di curcuma. È comunemente usato nel cibo asiatico .

Probabilmente conosci la curcuma come la spezia principale nel curry. Ha un sapore caldo e amaro ed è spesso usato per aromatizzare o colorare polveri di curry, senape, burro e formaggi. Ma la radice di curcuma è anche ampiamente usata per fare medicina. Contiene una sostanza chimica di colore giallo chiamata curcumina, che viene spesso utilizzata per colorare alimenti e cosmetici.

La curcuma è usato per l’artrite , bruciore di stomaco ( dispepsia ), joint dolore , stomaco dolore, di Crohn malattia e la colite ulcerosa , bypass chirurgico , emorragia , diarrea , gas intestinali , gonfiore allo stomaco, perdita di appetito, ittero , fegato problemi, Helicobacter pylori ( H . pylori) infezione , ulcere allo stomaco, sindrome dell’intestino irritabile ( IBS ), cistifelleadisturbi, colesterolo alto , una condizione della pelle chiamata lichen planus , infiammazione della pelle dovuta al trattamento con radiazioni e affaticamento .

Viene anche usato per mal di testa, bronchite , raffreddore, infezioni polmonari, fibromialgia , lebbra , febbre , problemi mestruali , prurito della pelle, recupero dopo l’intervento chirurgico e tumori. Altri usi includono depressione , morbo di Alzheimer, gonfiore dello strato intermedio dell’occhio ( uveite anteriore ), diabete , ritenzione idrica , vermi, una malattia autoimmune chiamata lupus eritematoso sistemico ( LES ), tubercolosi , infiammazione della vescica urinaria e problemi ai reni

Alcune persone applicano la curcuma sulla pelle per dolore, tigna , distorsioni e gonfiori, lividi, morsi di sanguisuga , infezioni agli occhi, acne , condizioni infiammatorie della pelle e piaghe della pelle, indolenzimento all’interno della bocca , ferite infette e malattie gengivali .

La curcuma viene anche utilizzata come clistere per le persone con malattia infiammatoria intestinale .
Negli alimenti e nella produzione, l’ olio essenziale di curcuma viene utilizzato nei profumi e la sua resina viene utilizzata come componente di sapore e colore negli alimenti.
Non confondere la curcuma con la radice di curcuma giavanese (Curcuma zedoaria).

EFFICACE PER …

Il colesterolo alto . La ricerca suggerisce che l’assunzione di estratto di curcuma per via orale due volte al giorno per 3 mesi riduce il colesterolo totale, il colesterolo lipoproteico a bassa densità ( LDL o “cattivo”) e i trigliceridi nelle persone in sovrappeso con colesterolo alto.

Osteoartrite . Alcune ricerche mostrano che l’assunzione di estratti di curcuma, da soli o in combinazione con altri ingredienti a base di erbe , può ridurre il dolore e migliorare la funzione nelle persone con osteoartrosi . In alcune ricerche, la curcuma ha funzionato così come l’ ibuprofene per ridurre il dolore dell’osteoartrite. Tuttavia, non sembra funzionare bene come diclofenac per migliorare il dolore e la funzione nelle persone con osteoartrite.

Prurito (prurito) . La ricerca suggerisce che l’assunzione di curcuma per via orale tre volte al giorno per 8 settimane riduce il prurito nelle persone con malattia renale a lungo termine. Inoltre, le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di un prodotto di combinazione specifica (C3 Complex, Sami Labs LTD) contenente curcumina più pepe nero o pepe lungo ogni giorno per 4 settimane riduce la gravità del prurito e migliora la qualità della vita nelle persone con prurito cronico causato dal gas mostarda .

INEFFICACE PER …

Ulcere allo stomaco . Alcune ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcuma tre volte al giorno per 8 settimane non migliora le ulcere allo stomaco. Inoltre, l’assunzione di curcuma in polvere quattro volte al giorno per 6 settimane sembra essere meno efficace rispetto all’assunzione di un antiacido convenzionale.

PROVE INSUFFICIENTI PER VALUTARE L’EFFICACIA PER …

Morbo di Alzheimer . Le prime ricerche dimostrano che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno per 6 mesi non avvantaggia le persone con malattia di Alzheimer.
Infiammazione oculare (uveite anteriore) . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, potrebbe migliorare i sintomi dell’infiammazione a lungo termine nello strato intermedio dell’occhio.

Il cancro colorettale . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di un prodotto specifico di curcuma contenente estratto di curcuma ed estratto di curcuma giavanese (P54FP, Phytopharm plc., Godmanchester, Regno Unito) potrebbe stabilizzare alcune misure del cancro del colon . Ci sono anche prove iniziali che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno per 30 giorni può ridurre il numero di ghiandole precancerose nel colon di persone ad alto rischio di cancro .

Chirurgia di bypass (chirurgia dell’innesto di bypass dell’arteria coronaria) . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcuminoidi, che sono sostanze chimiche presenti nella curcuma, a partire da 3 giorni prima dell’intervento e proseguendo per 5 giorni dopo l’intervento chirurgico può ridurre il rischio di infarto a seguito di un intervento chirurgico di bypass.
Ferite cutanee legate al cancro . Le prime ricerche suggeriscono che l’applicazione di un unguento alla curcuma potrebbe aiutare ad alleviare l’odore e il prurito causati da ferite associate a diversi tipi di cancro.
Un tipo di malattia infiammatoria intestinale chiamata morbo di Crohn . Alcune prove suggeriscono che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno per un mese può ridurre i movimenti intestinali , la diarrea e il mal di stomaco nelle persone con malattia di Crohn.

Depressione . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, due volte al giorno per 6 settimane è efficace quanto il farmaco antidepressivo fluoxetina nelle persone con depressione.

Diabete . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di estratto di curcuma due volte al giorno per 9 mesi può ridurre il numero di persone con prediabete che sviluppano il diabete.
Mal di stomaco (dispepsia) . Alcune ricerche mostrano che assumere la curcuma per via orale quattro volte al giorno per 7 giorni potrebbe aiutare a migliorare il mal di stomaco.
Malattia gengivale (gengivite) . Le prime ricerche suggeriscono che l’uso di un collutorio alla curcuma è efficace quanto un collutorio per terapia farmacologica per ridurre la malattia gengivale e i livelli di batteri nella bocca delle persone con gengivite .

Ulcere allo stomaco causate dall’infezione da Helicobacter pylori (H pylori) . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione giornaliera di curcuma per 4 settimane è meno efficace del trattamento convenzionale per eliminare alcuni batteri (H. pylori) che possono causare ulcere allo stomaco.
Sindrome dell’intestino irritabile (IBS) . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di un estratto di curcuma (Cynara Turmeric, Lchtwer Pharma) ogni giorno per 8 settimane riduce l’insorgenza di IBS nelle persone con IBS che sono altrimenti sane .

Dolori articolari . La ricerca mostra che l’assunzione di un prodotto di combinazione specifica (Instaflex Joint Support, Direct Digital, Charlotte, NC) contenente curcuma e altri ingredienti tre volte al giorno per 8 settimane riduce la gravità del dolore articolare. Ma non sembra aiutare la rigidità articolare o migliorare la funzione articolare.
Eruzione cutanea (Lichen planus) . L’assunzione di un determinato prodotto (Curcumin C3 Complex, Sabinsa Corp) contenente sostanze chimiche presenti nella curcuma tre volte al giorno per 12 giorni può ridurre l’irritazione cutanea causata dal lichen planus.

Il cancro alla prostata . La ricerca suggerisce che l’assunzione di una formula contenente polvere di broccoli, curcuma, melograno in polvere e estratto di tè verde tre volte al giorno per 6 mesi previene un aumento dei livelli di antigene prostatico specifico ( PSA ) negli uomini con carcinoma prostatico . I livelli di PSA sono misurati per monitorare l’ efficacia del trattamento del cancro alla prostata. Tuttavia, non è ancora noto se questa formula riduce il rischio di progressione o recidiva del cancro alla prostata .

Infiammazione in bocca e / o esofago da radioterapia . Le prime ricerche suggeriscono che lo swishing di una soluzione di curcuma in bocca sei volte al giorno per 6 settimane riduce il rischio di infiammazione della bocca e / o dell’esofago causata dal trattamento con radiazioni nelle persone con tumore alla testa e al collo .

Artrite reumatoide (RA) . Le prime ricerche suggeriscono che la curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, potrebbe ridurre alcuni sintomi di AR , tra cui rigidità mattutina, tempo di deambulazione e gonfiore articolare. Altre ricerche mostrano che l’assunzione di un prodotto di curcuma ( BCM-95, Arjuna Natural Extracts, India) due volte al giorno riduce i sintomi della RA più dei farmaci convenzionali.
Recuperare da un intervento chirurgico . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno fino a una settimana dopo l’intervento chirurgico può ridurre il dolore, l’affaticamento e la necessità di farmaci antidolorifici.

Una malattia infiammatoria chiamata lupus eritematoso sistemico (LES) . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcuma per via orale tre volte al giorno per 3 mesi può ridurre la pressione sanguigna e migliorare la funzione renale nelle persone con infiammazioni renali ( lupus nefriti ) causata da sistemica lupus eritematoso.

Tubercolosi . Le prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di un prodotto contenente curcuma e Tinospora cordifolia può ridurre i livelli di batteri, migliorare la guarigione delle ferite e ridurre la tossicità epatica causata dalla terapia antitubercolosi nelle persone con tubercolosi che ricevono terapia antitubercolosi.

Un tipo di malattia infiammatoria intestinale chiamata colite ulcerosa . Alcune prime ricerche suggeriscono che l’assunzione di curcumina, una sostanza chimica presente nella curcuma, ogni giorno fino a 6 mesi può ridurre i sintomi e la ricorrenza della colite ulcerosa se utilizzata in combinazione con trattamenti convenzionali. Altre ricerche mostrano che l’assunzione di estratto di curcuma come clistere potrebbe aiutare le persone con questa condizione.

Acne .

Ittero .
Epatite .
La diarrea .
Fibromialgia .
Problemi al fegato e alla cistifellea .
Mal di testa .
Problemi mestruali .
Dolore .
Tigna .
Lividi .
Altre condizioni .
Sono necessarie ulteriori prove per valutare la curcuma per questi usi.

COME FUNZIONA LA CURCUMA?

La curcuma contiene la curcumina chimica. La curcumina e altre sostanze chimiche nella curcuma potrebbero ridurre il gonfiore (infiammazione). Per questo motivo, la curcuma potrebbe essere utile per il trattamento di condizioni che coinvolgono l’infiammazione.

CI SONO PROBLEMI DI SICUREZZA?

La curcuma è SICURAMENTE SICURA se assunta per via orale o applicata sulla pelle in modo appropriato per un massimo di 8 mesi.

La curcuma è POSSIBILMENTE SICURA quando viene utilizzata come clistere o collutorio a breve termine.

La curcuma di solito non provoca effetti collaterali significativi ; tuttavia, alcune persone possono provare mal di stomaco, nausea , vertigini o diarrea.

In un rapporto, una persona che ha assunto quantità molto elevate di curcuma, oltre 1500 mg due volte al giorno, ha avuto un pericoloso ritmo cardiaco anomalo . Tuttavia, non è chiaro se la curcuma sia stata la vera causa di questo effetto collaterale. Fino a quando non ne si sa di più, evitare di assumere dosi eccessive di curcuma.

Precauzioni speciali e avvertenze:
Gravidanza e allattamento : Durante la gravidanza e durante l’ allattamento, la curcuma è SICURAMENTE SICURA se assunta per via orale in quantità comunemente presenti negli alimenti. Tuttavia, la curcuma è PROBABILMENTE NON SICURA se assunta per via orale in quantità medicinali durante la gravidanza. Potrebbe favorire un periodo mestruale o stimolare l’ utero , mettendo a rischio la gravidanza. Non assumere quantità medicinali di curcuma in caso di gravidanza . Non ci sono informazioni sufficienti per valutare la sicurezza delle quantità medicinali di curcuma durante l’allattamento. È meglio non usarlo.

Problemi alla cistifellea : la curcuma può aggravare i problemi alla cistifellea. Non usare la curcuma se hai calcoli biliari o un’ostruzione del dotto biliare

.
Problemi di sanguinamento : l’assunzione di curcuma potrebbe rallentare la coagulazione del sangue. Ciò potrebbe aumentare il rischio di lividi e sanguinamento nelle persone con disturbi emorragici.

Diabete : la curcumina, una sostanza chimica nella curcuma, potrebbe ridurre la glicemia nelle persone con diabete. Usare con cautela nelle persone con diabete in quanto potrebbe rendere la glicemia troppo bassa.
Un disturbo dello stomaco chiamato malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) : la curcuma può causare mal di stomaco in alcune persone. Potrebbe peggiorare i problemi di stomaco come GERD . Non assumere la curcuma se peggiora i sintomi della MRGE.

Condizioni sensibili agli ormoni come carcinoma mammario, carcinoma uterino, carcinoma ovarico, endometriosi o fibromi uterini : la curcuma contiene una sostanza chimica chiamata curcumina, che potrebbe agire come l’ ormone estrogeno . In teoria, la curcuma potrebbe peggiorare le condizioni sensibili agli ormoni. Tuttavia, alcune ricerche mostrano che la curcuma riduce gli effetti degli estrogeni in alcune cellule cancerose sensibili agli ormoni. Pertanto, la curcuma potrebbe avere effetti benefici su condizioni ormono-sensibili. Fino a quando non ne si sa di più, usare con cautela se si ha una condizione che potrebbe peggiorare con l’esposizione agli ormoni.

Infertilità : la curcuma potrebbe abbassare i livelli di testosterone e diminuire il movimento degli spermatozoi se assunto per via orale da uomini. Ciò potrebbe ridurre la fertilità . La curcuma dovrebbe essere usata con cautela dalle persone che cercano di avere un bambino.

Carenza di ferro : l’assunzione di elevate quantità di curcuma potrebbe impedire l’ assorbimento del ferro . La curcuma deve essere usata con cautela nelle persone con carenza di ferro.

Chirurgia : la curcuma potrebbe rallentare la coagulazione del sangue. Potrebbe causare emorragie extra durante e dopo l’intervento chirurgico. Smetti di usare la curcuma almeno 2 settimane prima di un intervento chirurgico programmato.

BAMBINI
PER VIA ORALE:
Per il colesterolo alto: 1,4 grammi di estratto di curcuma in due dosi divise al giorno per 3 mesi sono stati usati nei bambini di almeno 15 anni.

# Curcuma, Curcuma Aromatica, Curcuma Domestica, Curcumae Longa, Curcumae Longae Rhizoma, curcumina , curcumina, curcuminoidi, Curcumino & IUML, de, Curcumino & IUML, des, Curcuminoidi, Halada, Haldi, Haridra, indiano zafferano , Nisha, Pian Jiang Huang, Racine de Curcuma, Radix Curcumae, Rajani, Rhizoma Cucurmae Longae, Safran Bourbon, Safran de Batallita, Safran des Indes, Radice di curcuma , Yu Jin.